A- A+
Esteri
Polonia, dopo minacce sanzioni Ue marcia indietro sulla riforma giustizia

La Polonia fa marcia indietro sulla controversa riforma della giustizia, per cui rischia sanzioni da parte di Bruxelles. Jaroslaw Kaczynski, leader del principale partito della coalizione al governo 'Diritto e Giustizia', ha annunciato la cancellazione "nella sua forma attuale" della Camera disciplinare per i giudici della Corte Suprema, l'organismo previsto dalla riforma ma che, secondo la Corte di giustizia Ue, mina l'indipendenza della magistratura e viola le norme comunitarie.

"Aboliremo la Camera disciplinare nella forma in cui funziona attualmente e che è oggetto della controversia" con la Ue, ha detto Kaczynski in un'intervista. La Camera disciplinare, responsabile della supervisione dei giudici, può revocare la loro immunità o ridurre i loro stipendi.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    poloniaueriforma giustizia
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

    Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.