A- A+
Esteri
Recovery fund, proposta al ribasso di 4 Paesi frugali: solo prestiti biennali

Un Recovery Fund basato su "un approccio prestiti per prestiti" e di natura "temporanea, una tantum, con una 'sunset clause' esplicita dopo due anni". A chiederlo sono i Paesi 'frugali', in una bozza del non-paper sull'Mff 2021-27, il Quadro finanziario pluriennale Ue, e sul Recovery Fund, ottenuta dall'Adnkronos, in vista del collegio dei commissari di mercoledì prossimo, che dovrebbe approvare la proposta della Commissione sul Recovery Plan. Il non-paper, due pagine, ribadisce le posizioni tradizionali dei Frugali, Olanda e Austria in testa: "Ciò su cui non possiamo concordare sono strumenti o misure che portino alla mutualizzazione del debito, né a significativi incrementi del bilancio Ue", scrivono. Mentre Francia e Germania hanno aperto a 500 mld di trasferimenti, i Frugali citano solo "prestiti", in linea con le posizioni che hanno espresso più volte. Non è tuttavia una chiusura completa, ma piuttosto una presa di posizione in vista del negoziato, come aveva già fatto capire il premier olandese Mark Rutte: il documento premette che "la crisi della Covid-19 colpisce duramente tutti gli Stati membri, socialmente e finanziariamente. E' nell'interesse di tutti riportare la crescita in tutti gli Stati membri il più presto possibile. Ciò richiede solidarietà europea e una strategia comune di ripresa".

I Frugali concordano quindi sulla necessità del fondo, "per sostenere la ripresa economica e la resilienza dei servizi sanitari davanti possibili ondate future" della Covid-19. Il fondo, sottolineano, si aggiunge ad un Mff "modernizzato", al pacchetto da 540 mld di euro già concordato (piano Bei, piano Sure e linee di credito del Mes) e alle altre iniziative "senza precedenti" prese a livello Ue e a livello nazionale. In particolare, rimarcano i quattro Frugali (Olanda, Austria, Svezia e Danimarca, ma il non-paper, che non impegna i proponenti, non li menziona esplicitamente), il fondo dovrà fare in modo che "tutti gli Stati membri siano preparati per la prossima crisi. Un forte impegno per le riforme e per rispettare le regole di bilancio è essenziale per promuovere la crescita potenziale". I Frugali sottolineano che un aumento dei contributi all'Ue, "a prescindere di come vengano finanziati, peseranno sui bilanci nazionali", già messi sotto pressione dalla necessità di combattere la recessione con misure espansive. I fondi, quindi, devono essere diretti a finanziare "le attività che contribuiscono alla ripresa dalla crisi di Covid-19 e alla resilienza futura". 

Loading...
Commenti
    Tags:
    recovery fundpaesi frugali
    Loading...
    in evidenza
    Dayane Mello avvisa Belen "Antinolfi stava già con me"

    "Apri gli occhi"

    Dayane Mello avvisa Belen
    "Antinolfi stava già con me"

    i più visti
    in vetrina
    Raffaella Fico, foto col nuovo fidanzato: il ricco imprenditore Giulio Fratini

    Raffaella Fico, foto col nuovo fidanzato: il ricco imprenditore Giulio Fratini


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    FCA: in luglio fino 10.000 € di bonus per l'acquisto di un auto del gruppo

    FCA: in luglio fino 10.000 € di bonus per l'acquisto di un auto del gruppo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.