A- A+
Esteri
Regeni, l'Egitto cambia linea: i pm romani volano al Cairo

Ci sara' presto un incontro al Cairo tra i magistrati della Capitale che indagano sull'omicidio di Giulio Regeni e quelli egiziani. E' quanto fa sapere, con una nota, il capo della Procura di Roma, Giuseppe Pignatone. "Questa mattina - si legge - il Procuratore della Repubblica di Roma ha ricevuto l'Ambasciatore della Repubblica Araba d'Egitto in Italia Amr Helmy. L'Ambasciatore ha invitato a nome del Procuratore Generale della Repubblica Araba d'Egitto, Nabil Ahmed Sadek, i magistrati inquirenti a un incontro a Il Cairo al fine di informarli degli ultimi sviluppi investigativi relativi alla morte di Giulio Regeni nonche' al fine di individuare ulteriori modalita' di collaborazione tra le due autorita' giudiziarie nell'interesse dei rispettivi Paesi. Il Procuratore di Roma ha accolto l'invito che sara', pertanto, organizzato a breve".  

Tags:
regeniegittomagistrati
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.