A- A+
Esteri
rohani 500

Il presidente iraniano Hassan Rohani ha ordinato alla "polizia della moralità" di non arrestare le donne per abbigliamento inappropriato. Stando a quanto riferito oggi dal Telegraph, il presidente ha deciso di trasferire il controllo del "progetto della modestia" al ministero dell'Interno. Una iniziativa letta come un allentamento delle più rigide norme islamiche che hanno a lungo governato il comportamento dei singoli individui, in particolare quello delle donne.

Il brigadiere Ismail Ahmadi-Moghaddam, capo della polizia iraniana, ha dichiarato che la questione dell'abbigliamento di donne e uomini non sarà più materia di competenza delle forze dell'ordine. "Il governo ha deciso di affidare questa questione al consiglio sociale impegnato in questo momento a organizzare il proprio personale e i propri obiettivi - ha precisato - noi continueremo ad essere disponibili qualora venisse richiesto il nostro intervento".

Oltre alle unità della "polizia della moralità" la questione vedeva coinvolte anche bande di volontari, spesso accusate dei peggiori eccessi commessi ai danni delle vittime. Durante la campagna elettorale, Rohani aveva assicurato che in caso di vittoria le donne iraniane "sarebbero state al sicuro dalle vessazioni in strada e avrebbero goduto di reali misure di sicurezza".

"La modestia va be oltre il fatto di indossare il velo - aveva detto - il modo in cui i vigilantes interpretano la questione della modestia suscità l'ostilità della nostra società e ha effetti negativi, opposti agli insegnamenti dell'islam e alla costituzione".
 

Tags:
iranpolizia
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.