A- A+
Esteri
Così Putin blinda i media russi. Gli stranieri non oltre il 20%

La proposta di legge per limitare al 20% la quota in mano a stranieri nelle societa' editrici di media in Russia sara' esaminata alla Duma con procedura accelerata e potrebbe essere approvata, in terza lettura, gia' venerdi'. Lo scrive oggi l'agenzia Rbc, a cui deputati ed esperti hanno spiegato che la decisione rivela la necessita' della politica di garantire la sicurezza dell'informazione nel Paese, sullo sfondo delle crescenti tensioni con l'Occidente. La prima lettura del disegno di legge alla Camera bassa del parlamento russo e' prevista per oggi. L'iniziativa, promossa da tre deputati del Partito comunista, Liberal-democratico e Russia Giusta, e sostenuta dalla formazione di governo Russia Unita, prevede emendamenti alla legge federale sui media. Tra le altre cose, verrebbe impedito a stranieri, o russi con doppio passaporto, di fondare nuovi media. Secondo il presidente della Duma, Serghei Naryshkin, il documento e' in linea con le norme adottate da altri Paesi. Alcuni top-manager del settore, interpellati da Rbc, hanno fatto notare che la nuova legge viene presentata come un proseguimento della guerra di sanzioni: l'importante ora e' dare una risposta all'Occidente e in questo contesto, il destino di riviste, giornali o canali tv interessa a poche persone. Se il provvedimento verra' approvato, si stima che verranno colpiti piu' della meta' dei media operanti in Russia.

Tags:
russia
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.