A- A+
Esteri


È arrivato in treno da Berlino a Basilea Mikhail Khodorkovski, il prigioniero russo più famoso e influente dal punto di vista politico. L’ex capo del colosso russo del petrolio ‘‘Yukos’‘ era andato in Germania dopo essere stato graziato il 20 dicembre scorso dal presidente russo Putin al quale aveva richiesto lui stesso il provvedimento di clemenza per via della madre malata di cancro. Dalla Svizzera ha ottenuto un visto valido tre mesi. Ha raggiunto Basilea con la moglie per accompagnare i loro due gemelli al primo giorno di scuola. L’ex oligarca è stato un acceso critico di Putin, per molti analisti all’origine delle inchieste giudiziarie ci sono le sue ambizioni politiche.

‘‘Penso che sosterrà la nuove società civile russa con le sue idee e, forse, anche finanziariamente ma dall’estero. Non parteciperà probabilmente alla vita politica nella stessa Russia,’‘ dice Peter Gysling, il giornalista della televisione svizzero-tedesca SRF che si è intrattenuto in treno con Mikhail Khodorkovski.

Dopo l’arresto nel 2003, l’ex oligarca russo è stato condannato in due processi per frode, evasione fiscale e appropriazione indebita e ha passato dieci anni in carcere prima di ricevere la grazia da Putin.

Tags:
russiasvizzera
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.