A- A+
Esteri
Russia, tangenti per 2 milioni di dollari. Arrestato il ministro dell'Economia

Il ministro dell'Economia russo Alexei Ulyukayev è stato arrestato con l'accusa di aver ricevuto una tangente di 2 milioni di dollari. Stando a quanto riferito dal Comitato di inchiesta, il ministro è finito in manette nell'ambito di un'indagine per corruzione che vede coinvolto il colosso petrolifero Rosneft. Secondo l'accusa, Ulyukayev avrebbe ricevuto 2 milioni di dollari in cambio del via libera all'acquisizione da parte di Rosneft di una quota di maggioranza di un'altra azienda petrolifera, Bashneft, avvenuta il mese scorso per 5,2 miliardi di dollari. "Ulyukayev è stato colto in flagrante mentre intascava una tangente", ha detto all'agenzia di stampa Ria Novosti la portavoce del Comitato, Svetlana Petrenko, precisando che il ministro sarà presto incriminato e che rischia una condanna da otto a 15 anni di carcere. "Si tratta di un'accusa molto grave che richiede prove serie. In ogni caso solo una corte può decidere", ha commentato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Tags:
russia ministro economia arrestato
in evidenza
Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans

Foto da... ko tecnico!

Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans


in vetrina
ASPI continua l'ammodernamento: attivo il Road Zipper System

ASPI continua l'ammodernamento: attivo il Road Zipper System


motori
BMW Group nel 2022 ridotte le emissioni di CO2 del parco circolante

BMW Group nel 2022 ridotte le emissioni di CO2 del parco circolante

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.