A- A+
Esteri

Corruzione e abuso di potere, sesso e divorzi: il mega scandalo della Repubblica ceca travolge il governo e fa cadere la testa del premier Petr Necas che, dopo aver rifiutato per quattro giorni i diversi appelli a lasciare la guida dell'esecutivo, ha ceduto e, alle 18.00, annuncera' ufficialmente le sue dimissioni. Il presidente Milos Zeman ha gia' fatto sapere che non ci saranno elezioni anticipate e che, semplicemente, sostituira' il primo ministro, mossa che permettera' al centro-destra di rimanere al potere.

Le dimissioni di Necas arrivano a conclusione di un tormentone che ha portato all'arresto del capo del suo staff, la potentissima Jana Nagyova, 48 anni e sua possibile amante, e di sette deputati ed ex ministri della sua maggioranza con le accuse di tangenti e abuso di potere. Lo scandalo ha anche coinvolto i servizi segreti nazionali che, su ordine di Nagyova, avrebbero spiato la moglie di Necas, Radka Nicasova, dalla quale il premier sta divorziando. "Sono consapevole delle mie responsabilita' - ha detto Necas ieri ai giornalisti dopo aver manifestato la sua intenzione di dimettersi dall'incarico. Necas la lasciato anche il suo incarico di presidente dei Democratici Civici, principale partito della coalizione di governo. Le due cariche di presidente dell'Ods e di premier, dovrebbero andare all'attuale ministro dell'Industria e del Commercio Martin Kuba.

Il problema corruzione per la Repubblica ceca ha origini storiche ed e' venuto alla luce soprattutto quando il Paese, nel 1993, si divise dalla Slovacchia. Secondo le ultime statistiche internazionali la Repubblica ceca e' peggio di Costa Rica e Ruanda in termini di corruzione e trasparenza.
 


 

Tags:
repubblica cecapremierscandalo
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.