A- A+
Esteri
Usa, 18enne ucciso. Scontri. Obama contro la polizia: fare giustizia

Torna lo spettro del razzismo negli Stati Uniti dopo la morte del giovane nero Mike Brown, 18 anni freddato da un agente. Da giorni è scoppiata la rabbia popolare a Ferguson, sobborgo di St. Louis, in Missouri. A far infuriare i manifestanti sono state le diverse versioni sulla morte del ragazzo che secondo i testimoni sarebbe stato disarmato e con le mani alzate. La polizia è intervenuta pesantemente sparando gas lacrimogeni per disperdere la folla di manifestanti considerando le rivolte non pacifiche. In molti, compresi i familiari del ragazzo, chiedono alla polizia di rivelare il nome del poliziotto che ha sparato, ma fino ad oggi i vertici hanno mantenuto il silenzio stampa e, anzi, hanno scelto la linea dura, reprimendo molto duramente le manifestazioni.

A dare i dettagli sull'agente che avrebbe sparato al 18enne sono hacktivist di Anonymous, che stanno seguendo la vicenda con l'#OpFerguson. Dopo una serie di ultimatum alla polizia, su uno degli account del collettivo è stata pubblicata la foto con il nome dell'agente. Già nei giorni scorsi infatti era stato messo in rete l’indirizzo dell’uomo e la fotografia di casa sua. La polizia però ha smentito tutto. "Quel poliziotto non lavora da noi", è stata la risposta. Non è la prima volta che le competenze degli hacker vengono messe al servizio dei manifestanti per cercare di "fare giustizia", come spiegato in un comunicato divulgato in rete. Ma questa volta Anonymous sottolinea di aver verificato con molta attenzione nome prima di pubblicarlo.

Obama: ho chiesto a Fbi di indagare su morte Michael Brown - "Ho gia' chiesto al Dipartimento di Sato e all'Fbi di indagare sulla morte di Michael Brown". Lo ha assicurato il presidente Usa Barack Obama parlando a Martha's Vineyard. L'episodio ha innescato violente protese degli afroamericani contro la polizia. Il presidente Usa ha aspramente criticato la polizia di St. Louis per aver arrestato due reporter, uno del Washington Post e l'altro dell'Huffington Post, mentre coprivano la notizia delle indagini sull'assassinio, sabato sera, di un ragazzo nero di 18 anni disarmato ad opera di un agente nel sobborgo di Ferguson. "Negli Stati Uniti la polizia non dovrebbe commettere prepotenze o arrestare giornalisti che stanno facendo il loro lavoro", ha detto Obama riferito a Wesley Lowery, del Washington Post e Ryan Reilly, dell'Huffington Post, arerstati in un McDonald mentre stavano scrivendo su Twitter gli ultimi sviluppi.

Tags:
usascontrirazzismo18enne neropoliziotto
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.