A- A+
Esteri
L'Inghilterra minaccia la Scozia. 'Con l'indipendenza addio sterlina'
MA I CITTADINI RISCHIANO LA STANGATA - Secondo l'Institute for Fiscal Studies (Ifs), una Scozia indipendente soffrira' all'inizio di un 'fiscal gap' pari quasi al 2%. Per compensare la perdita per l'erario, prosegue l'Ifs, Edimburgo potrebbe essere costretto ad aumentare dell'8% la tassa sui redditi o incrementare l'Iva del 7%. In alternativa, la Scozia potrebbe ridurre la spesa pubblica del 6% o tagliare i servizi pubblici dell'8%. "L'indipendenza puo' avere i suoi costi, per quanto essi debbano ancora essere dimostrati, ma ha anche i suoi benefici", osserva Joseph Stiglitz, il premio Nobel che fa parte della squadra di consulenti economici del fronte indipendentista.


Il ministro dello Scacchiere del Regno Unito, George Osborne, avverte la Scozia, che non potrà più restare nell'unione monetaria con la Gran Bretagna e mantenere la sterlina, se al referendum del prossimo 18 settembre voterà per l'indipendenza. "La sterlina non è un asset - dice - che si può dividere tra due paesi che si sono scissi, come se fosse la collezione di un cd. Se la Scozia uscirà dal Regno Unito uscira' anche dalla sterlina". Secondo Osborne non c'è nessuna ragione legale per cui la Gran Bretagna dovrebbe condividere la sterlina con la Scozia. Inoltre, avverte il ministro, le emissioni di debito pubblico della Scozia dovranno fronteggiare "tassi d'interesse punitivamente alti" in caso di secessione.

Tags:
scozia
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Honda svela la nuovo generazione di HR-V

Honda svela la nuovo generazione di HR-V


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.