A- A+
Esteri
Siria, l'Isis abbatte due mausolei a Palmira

Due antichi mausolei islamici sono stati distrutti dall'Isis nei giorni scorsi a Palmira, la citta' siriana caduta nelle scorse settimane sotto il controllo dei jihadisti. I jihadisti hanno fatto esplodere tre giorni fa il mausoleo di Mohammed Ben Ali, un discendente della famiglia del cugino del profeta Ali Ben Abi Taleb, ha riferito il direttore delle antichita' siriane, Maamun Abi Karim. Il mausoleo e' situato in una zona montagnosa a 4km a nord di Palmira e l'Isis ha pubblicato le foto di alcuni uomini armati accanto ad alcune barili, probabilmente ripieni di esplosivo, che si dirigono verso la collina dove si trova il sito. Secondo Abdel Karim, l'Isis ha gia' fatto esplodere il mausoleo di Chkaf, risalente a 500 anni fa, conosciuto con il nome di Nizar Abou Bahaeddine, un religioso di Palmira. Il monumento si trova nell'oasi della citta', a 500 metri dall'Arco di Trionfo. Nelle regioni sotto il loro controllo, secondo Abdel Karim, gli estremisti hanno distrutto una cinquantina almeno di mausolei, risalenti a 100, forse 200 anni fa,; e hanno distrutto anche numerose tombe di abitanti di Palmira. "Sono state distrutte tutte le tombe con fronzoli: i jihadisti pensano che le tombe non debbano essere visibili".

Tags:
isispalmiramausolei
in evidenza
Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans

Foto da... ko tecnico!

Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans


in vetrina
ASPI continua l'ammodernamento: attivo il Road Zipper System

ASPI continua l'ammodernamento: attivo il Road Zipper System


motori
FOCUS2R: due ruote sempre più protagoniste

FOCUS2R: due ruote sempre più protagoniste

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.