A- A+
Esteri
obama attesa giuramento (12)

Barack Obama torna a difendere il suo approccio determinato ma prudente su come reagire all'uso di armi chimiche in Siria, ricordando che "non esistono risposte facili" e che vuole essere certo su chi abbia effettivamente fatto ricorso ai gas prima di decidere cosa fare.

Ma la sua cautela non va scambiata per irrisolutezza. Il presidente americano ha ricordato che, "nel corso della mia presidenza ho gia' dimostrato che quando avevo detto che avrei fatto qualcosa, e' andata a finire cosi'. Alla fine, che si trattasse di (Osama) bin Laden o (Muammar) Gheddafi, se avveamo detto che avremmo assunto una posizione, penso che a questo punto la comunita' internazionale abbia potuto constatare che di solito portiamo a termine i nostri impegni".

Obama ha cosi' risposto alle critiche di quanti, soprattutto tra i ranghi dei Repubblicani, gli rinfacciano di non aver fatto nulla dopo aver ripetutamente avvertito Bashar Assad che l'uso dei gas avrebbe "cambiato le carte in tavola". "Io - ha dichiarato Obama - non posso prendere decisione sulla base di percezioni. Lo abbiamo fatto in passato (riferimento all'invasione dell'Iraq nel 2003 sulla base della convinzione che Saddam Hussein avesse un arsenale di armi di distruzione di massa mai trovate) e non ha funzionato". Obama ha ribadito che gli Stati Uniti hanno, "l'obbligo morale e un interesse nazionale prima di tutto nel porre fine al massacro in Siria, ma anche, ad assicurarsi di avere una Siria stabile che rappresenti tutto il popolo siriano e non destabilizzi i suoi vicini".

Tags:
assadsiriaobamabin laden
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.