A- A+
Esteri
Siria, la Russia acceca i droni Usa. Ma il Cremlino apre al disgelo

Il ministero della Difesa russo potrebbe accogliere la proposta del Pentagono sul coordinamento nella lotta allo Stato islamico. Lo ha dichiarato il portavoce del dicastero, Igor Konashenkov, spiegando che la Russia ha valutato la proposta e che sono rimasti da discutere solo i dettagli tecnici. Il ministero della Difesa russo "ha esaminato in modo operativo le proposte degli americani sul coordinamento delle azioni nella lotta contro il gruppo terrorista dell Isis sul territorio della Siria. - ha dichiarato Konashenkov, citato dalla Ria Novosti - In generale queste proposte possono essere adottate. Bisogna solo definire alcuni dettagli tecnici che saranno discussi oggi dai rappresentanti del ministero della Difesa raso e del Pentagono , ha aggiunto.

Ma al momento la tensione tra Usa e Russia è ancora alta. A conferma del fatto che i russi vogliano svelare il meno possibile delle loro operazioni in Siria, hanno schierato sul terreno i loro piu' avanzati sistemi di guerra elettronica in grado di 'accecare' sia gli aerei spia che i droni Usa. Cosi' facendo renderanno impossibile agli americani seguire le loro operazioni che di usare i loro missili a guida radar. Un sistema che di fatto consentira' ai russi e al regime siriano di creare una no-fly zone, uno scudo impenetrabile a difesa delle forze e delle zone controllate da Bashar Assad. Si tratta, scrive il Times, dei 'jammer' semoventi Krasukha-4, avvistati nell'aeroporto vicino Latakia usato dai russi. Hanno un raggio d'azione di 300 km e possono danneggiare tutti i sistemi di sorveglianza ed intercettazione ostili colpiti e non solo accecarli temporaneamente.

Un altro sistema d'arma russo avvistato in Siria - la cui presenza e' significativo perche' puo essere usato solo per attaccare obiettivi a terra - sono le batterie lanciarazzi multipli BM-30 'Smerch'. Questo sistema, benche' sia in servizio dal 1986, rappresenta ancora il piu' potente sistema lanciarazzi d'artiglieria a livello mondiale: montato su un mezzo ad 8 ruote motrici e' formato da una torretta rotante formata da 12 bocche da fuoco, ognuna in grado di sparare in rapida successione un razzo da 300 mm (il calibro di un cannone navale nella II Guerra Mondiale) dal peso di 800 kg, con una testata di 70 kg di esplosivo ad alto potenziale fino ad una distanza massima di 70/90 km.

Tags:
siria
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.