A- A+
Esteri

A due settimane dall'inizio delle Olimpiadi di Sochi, è stato pubblicato un video indirizzato a Vladimir Putin in cui alcuni jihadisti del Caucaso del nord si sono filmati mentre ammettono di essere i kamikaze che hanno colpito Volgograd a fine dicembre in due attentati, causando 34 morti.

Nel video, due attentatori si sono rivolti direttamente al presidente russo, minacciandolo di un "regalo per tutti i turisti che verranno ai Giochi, in nome dell'innocente sangue musulmano versato nel mondo".

Gli Stati Uniti si sono detti "molto preoccupati" di questa minaccia che hanno classificato come "reale". Micheal Mccaul, presidente della commissione di sicurezza Usa, ha comunicato che al momento "si stanno intensificando gli sforzi di collaborazione con la russia, tanto che due dozzine di agenti dell'fbi sono stati inviati al servizio di sicurezza delle olimpiadi".

A fargli eco il presidente della commissione Intelligence, Mike Rogers: "c'è una certa riluttanza dei russi a condividere informazioni con l'intelligence americana. C'è pertanto un gap, che si spera i russi colmino, prima che succeda qualcosa durante un evento così importante come i giochi olimpici".

 

Tags:
sochiputinrussia
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.