A- A+
Esteri

Nuova irruzione delle Femen al parlamento spagnolo a Madrid. "L'aborto e' sacro" hanno gridato tre femministe durante l'intervento del ministro della Giustizia Alberto Ruiz Gallardon. Lo stesso slogan era scritto sul petto nudo delle attiviste. La Spagna di Mariano Rajoy prevede di approvare a breve una riforma della legge sull'aborto che dovrebbe sopprimere quella approvata nel 2010 dal governo socialista di Zapatero, e tornare alle norme del 1985: la nuova misura e' stata criticata da alcune associazioni femministe, dai partiti della sinistra e dai collettivi sociali.

Con la riforma del governo di Rajoy, alle donne viene consentito l'aborto solo in caso di stupro, malformazione del feto o rischio grave per la madre. Zapatero aveva invece previsto la possiblita' per tutte le donne fino alla 14esima settimana. Le Femen sono un movimento di origine ucraina, le cui attiviste ricorrono spesso a forme di manifestazione in pubblico a petto nudo come forma di protesta contro il maschilismo.

Tags:
spagnafemenaborto
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.