A- A+
Esteri
Spagna, Popolari in testa ma senza maggioranza

Elezioni in Spagna, si profila una riproposizione del voto di dicembre con il Pp primo ma senza maggioranza, davanti al Psoe, Podemos e Ciudadanos. I dati reali parziali continuano a non confermare lo 'storico' sorpasso di Podemos sul Psoe, previsto dagli exit poll di Sygma Dos per la Tve. I quattro grandi partiti spagnoli hanno raccomandato "prudenza" dopo la pubblicazione dei primi exit-poll che davano il Pp come primo partito, Podemos secondo e terzi i socialisti del Psoe.

Nelle elezioni dello scorso 20 dicembre, che hanno segnato la fine del tradizionale bipartitismo spagnolo e portato allo stallo il Parlamento, il Pp aveva conseguito 123 seggi, il Psoe 90, Podemos 69 e Ciudadanos 40.

Per ora l'unico dato certo è l'astensionismo record nella storia democratica spagnola: alle 18 era andato alle urne il 51,21% degli aventi diritto, il dato più basso nella storia democratica spagnola, sette punti sotto i votanti registrati alla stessa ora a dicembre 2015.

Nel Paese si è votato per cercare di dar vita al nuovo governo e ad un nuovo parlamento, con la formazione Podemos che era data in testa nei sondaggi. E dopo la Brexit votata dai britannici nel referendum sulla permanenza nell'Ue, ora a Bruxelles si guarda con maggiore preoccupazione all'effetto domino. Trentasei milioni di elettori sono stati chiamati di nuovo a votare con il concreto pericolo di un risultato praticamente identico a quello dello scorso 20 dicembre: impasse e ingovernabilità.

Sei mesi fa, gli spagnoli si sono pronunciati per un cambiamento, togliendo al Partito popolare del premier conservatore uscente Mariano Rajoy la maggioranza assoluta, malgrado con il 28,7% dei voti i Pp sia rimasto la prima forza politica del Paese e sia dato favorito dai sondaggi anche per questo scrutinio. Il Partito socialista (Psoe) a dicembre aveva registrato il peggiore risultato della sua storia, pur rimanendo la seconda forza politica del Paese. I due partiti avevano dovuto fare spazio a due nuove formazioni, Podemos a sinistra e i liberali di Ciudadanos. Ma la novità ha portato a una dinamica di veti incrociati e in fin dei conti allo stallo e al nuovo voto di oggi. La quarta economia della zona euro è da sei mesi guidata da un governo che può occuparsi solo degli affari correnti e non può lanciare alcuna riforma o rivedere i conti, in un momento così complicato della vita del Paese e dell'intera Europa.

Sono 176 i seggi necessari per ottenere la maggioranza assoluta al Congresso dei deputati, la camera bassa, dove siedono 350 eletti. Quattro i candidati a premier, leader dei rispettivi partiti. Il premier uscente e in pectore Mariano Rajoy, capo del Partito Popolare, eletto nel 2011; il segretario del Partito Socialista (Psoe) Pedro Sanchez; Pablo Iglesias, leader di Podemos che per queste elezioni ha stipulato un'alleanza con il partito di estrema sinistra Izquierda Unida, denominata "Unidos Podemos"; Albert Rivera Diaz, leader del partito centrista e anti-sistema Ciudadanos. E proprio sulle alleanze che si giocherà la partita per la formazione del nuovo governo.

Tags:
elezioni spagna risultatirisultati elezioni spagnaspagna voto risultati
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.