A- A+
Esteri
Strage Lockerbie,270 morti senza giustizia.In Scozia il processo è da rifare
Foto: LaPresse

Strage Lockerbie, 270 morti senza giustizia. In Scozia il processo è da rifare

Una delle più grandi stragi della storia scozzese rischia di restare senza colpevoli. Il 21 dicembre 1988 ci fu la tragedia di Lockerbie che costò la vita a 270 persone. Una bomba fece esplodere l'aereo che precipitò nel villaggio scozzese provocando una catastrofe. Per l'attentato furono indagati due cittadini libici, uno poi venne assolto e l'altro invece fu condannato, ma successivamente rilasciato perchè malato di cancro, morì nel 2012. Ma a distanza di 31 anni il processo è da rifare. La corte ha riscontrato la possibilità di un errore giudiziario e questo potrebbe significare non avere più un colpevole per una strage costata la vita a 270 persone. La Libia ha sempre accusato l'Iran per l'attentato, ma nessuna prova concreta è emersa. Non sono da escludere clamorosi colpi di scena.

Loading...
Commenti
    Tags:
    strage di lockerbiescoziaprocessolibiairanaereobomba
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat

    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.