A- A+
Esteri
Thailandia: giunta scioglie il Senato e assume i poteri legislativi

Il leader della giunta golpista in Thailandia, il generale Prayut Chan-Ocha, ha sciolto il Senato e ha assunto i poteri legislativi. L'annuncio è arrivato dopo che lo stesso Prayut aveva assunto l'incarico di primo ministro e fatto arrestare la premier destituita Yingluck Shinawatra insieme ad altre figure politiche di spicco che saranno detenute, ha assicurato, "al massimo per una settimana".

Il portavoce delle Forze Armate, colonnello Winthai Suvaree, ha precisato però che la durata della detenzione di ciascuno "dipendera' da quanto direttamente è stato coinvolto" nell'ennesima crisi politico-istituzionale, in cui il Paese asiatico è precipitato a partire dal novembre scorso.

Gli Usa hanno sospeso un terzo degli aiuti militari alla Thalandia dopo il golpe militare a Bangkok. Le cifre sono piuttosto limitate, si parla di 3,5 milioni di dollari su un totale di 10,5 ma il messaggio da Washington e' chiaro: gli Usa vogliono il ritorno del potere ai civili e che i militari rientrino nelle caserme.

Tags:
thailandiagolpepoterelegislativo
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.