A- A+
Esteri
Turchia, Erdogan presidente o sultano?

Una vittoria che stupisce poco in Turchia, ma che fa riflettere molto sul futuro del Paese. Dopo 11 anni da primo ministro, Recep Tayyip Erdogan, primo presidente eletto a suffragio universale, promette una nuova Turchia e riconciliazione. Ma negli ultimi anni il suo discorso era diventato sempre più identitario – “noi turchi e musulmani contro gli altri” – seducendo l’elettorato religioso e conservatore e preoccupando la Turchia laica, liberale ed europeista.

Erdogan - si legge sul sito di Euronews - è l’uomo più longevo politicamente dopo il padre della Turchia laica, Mustafa Kemal Atatürk. La sua popolarità è dovuta anche alla crescita economica, alle aperture ai curdi con l’inizio dei negoziati di pace e, in politica estera, alla linea dura nei confronti di Israele.

Ma l’ultimo anno per Erdogan è stato particolarmente difficile. Le proteste di strada, nate inizialmente per impedire la distruzione del parco Gezi di Istanbul, si sono trasformate in una contestazione della politica generale del governo islamico moderato.

Il governo tenta poi di attribuirsi più poteri in materia di nomina dei magistrati. La Corte Costituzionale boccia questa disposizione della riforma della giustizia, che aveva scatenato proteste in parlamento. Qualche mese prima uno scandalo di corruzione aveva coinvolto personaggi vicini a Erdogan, e in seguito migliaia di poliziotti e giudici erano stati licenziati.

Poco prima delle elezioni, vengono arrestate altre decine di poliziotti. Ora il timore della Turchia laica è che Erdogan diventi un presidente autoritario, un nuovo sultano.

Tags:
turchia
in evidenza
Giulia Pelagatti... a tutto sport Talisa Ravagnani, ex star di Amici

Striscia la Notizia, sexy veline

Giulia Pelagatti... a tutto sport
Talisa Ravagnani, ex star di Amici

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.