A- A+
Esteri
Ucraina/ Yanukovitch minaccia lo stato d'emergenza

Al termine dell’occupazione del ministero della giustizia, il presidente ucraino Yanukovitch minaccia lo stato d’emergenza. Tv e radio private potrebbero venire spente assieme ad internet e potrebbe venire instaurato un coprifuoco dopo le ore 23. Questo mentre si attende la sessione straordinaria del parlamento in programma martedì.

Sempre più esplosiva la situazione nella capitale dopo le richieste d’aiuto di uno dei ministri fin qui più moderati, quello della giustizia, Olena Lukash: “Se il ministero non viene liberato sarò costretta a chiedere l’aiuto del consiglio di sicurezza ed a discutere con loro l’istituzione di uno stato emergenza nel Paese”.

Il consiglio di sicurezza è un miniconsiglio ucraino con i ministeri che pesano sotto controllo presidenziale. A calmare la situazione potrebbe non servire nemmeno l’offerta di Yanukovitch ai leader dell’opposizione di avere il posto di premier e vicepremier non sembra aver per ora portato risultati. E anche l’opposizione ufficiale non sembra avere moltissima credibilità. Vitaly Klitschko, ex pugile oggi leader dell’opposizione, ha chiesto ai manifestanti di liberare il ministero, ma non è stato ascoltato.
 

Tags:
ucrainaministerostato di emergenza
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.