A- A+
Esteri
Ucraina-Russia verso la pace. Putin: "Abbiamo sconfinato"

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha annunciato che sara' preparato un piano per raggiungere un cessate il fuoco nelle regioni orientali e separatiste il prima possibile. Cosi' Poroshenko al termine delle due ore di faccia a faccia con Vladimir Putin a Minsk.

Vladimir Putin ha riferito di aver discusso con il presidente, Petro Prorshenko, della necessita' di una rapida fine della carneficina in Ucraina e della soluzione della crisi con le regioni separatiste con l'avvio di un processo politico. Nel corso dell'atteso faccia a faccia a Minsk, durato due ore, Putin ha anche riferito di aver concordato con il suo omologo di riprendere le consultazioni sulla vendita di gas russo a Kiev, blocati da giugno. Putin, oltre a ribadire che e' pronto a "fare di tutto" per contribuire a far partire negoziati di pace in Ucraina ha chiarito che spetta a Kiev definire le condizione per un cessate il fuoco con i separatisti.

Vladimir Putin concorda sul fatto che il raggiungimento di un cessate il fuoco tra le truppe di Kiev e le forze separatiste nelle due regioni filo-russe di Donetsk e Lugansk e' materia di esclusiva competenza delle due parti, ma ha suggerito che Mosca puo contribuire ad un dialogo di pace. Cosi' il presidente russo al termine del faccia a faccia di due ore con l'omologo ucraino, Petro Poroshenko.

Vladimir Putin ha ammesso che truppe russe potrebbero aver sconfinato in Ucraina durante operazioni di pattugliamento lungo il confine. Il riferimento e' all'arresto ieri di 10 paracadutisti russi rivendicato da Kiev. Vladimir Putin e Petro Poroshenko hanno "concordato sulla necessita' che un gruppo di contatto riprenda il prima possibile i suoi lavori qui a Minsk", per trovare una soluzione alla crisi ucraina. Lo ha riferito il presidente russo al termine di un faccia a faccia durato due ore con l'omologo di Kiev. Putin ha anche chiarito di "non aver discusso in dettaglio" con Poroshenko "sulle condizioni per il cessate il fuoco perche' la Russia non ha titolo di porle. Debbono essere decise da Kiev e rappresentanti di Donetsk e Lugansk".

Tags:
ucrainarussia
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.