A- A+
Esteri
martin schulz

In vista delle prossime elezioni europee del 22-25 maggio 2014, tutti i grandi partiti europei stanno cominciando le manovre per stabilire chi sara' il loro candidato alla presidenza della Commissione Ue. Infatti, per la prima volta, e' prevista l'elezione diretta del presidente dell'esecutivo, come suggerito dal trattato di Lisbona, anche se nei giorni scorsi il cancelliere tedesco Angela Merkel ha detto di non vedere nessun automatismo tra il candidato leader e la sua nomina, che e' comunque di competenza del Parlamento eletto.

Le prime candidature ufficiali, comunque, sono gia' emerse. L'alleanza progressista dei socialisti e democratici ha un candidato forte, l'attuale presidente del Parlamento europeo Martin Schulz. Sembra, pero', che ci siano resistenze da parte francese che potrebbero far emergere anche un altro nome nelle ultime ore (le candidature vanno presentate entro oggi). Il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, invece, ha gia' sostenuto la candidatura di Schulz. La decisione del Pse avverra' entro gennaio e verra' formalizzata al congresso di febbraio. Anche la sinistra europea ha gia' un nome: si tratta di Alexis Tsipras, leader del partito greco Syriza. Anche in questo caso, pero', non e' da escludere che "altri candidati emergano al congresso di Madrid (ndr. 13-15 dicembre) - fanno sapere dal partito - ma Tsipras rimane il favorito".

Chi non ha ancora stabilito il suo candidato e' il Partito Popolare europeo (Ppe), partito di centro-destra, attualmente il piu' rappresentato nell'Europarlamento. Voci di corridoio danno come papabili l'attuale commissario Ue per il Mercato Interno, Michel Barnier, e l'ex primo ministro di Lussemburgo, Jean-Claude Juncker. L'ipotesi della candidatura di Juncker - emersa negli ultimi giorni dopo le elezioni nel suo paese e la formazione di un governo guidato da una coalizione di centro-sinistra - allontana dalla lista dei possibili candidati un'altra lussemburghese, l'attuale commissaria Ue per la Giustizia e vicepresidente Viviane Reding. Idee poco chiare anche per l'Alde (Alleanza dei democratici e liberali), che aprira' le nomination tra il 28 e il 30 novembre con un congresso a Londra. Le candidature verranno presentate entro il 20 dicembre, quando, in occasione del vertice Alde sul Consiglio Europeo di quei giorni, si decideranno i candidati. Le votazioni avverranno il primo febbraio, durante un congresso a Bruxelles.

I Verdi, invece, hanno gia' avviato il loro processo decisionale e sei candidature sono state presentate: si tratta di Jose Bove, Rebecca Harms, Ska Keller, Ulrike Lunacek, Jolanda Verburg e l'italiana Monica Frassoni. Tra questi, verranno scelti due candidati ufficiali, attraverso le primarie online. Il voto elettronico sara' aperto a chiunque sottoscriva il manifesto elettorale dei Verdi e sara' valido dal 10 novembre al 28 gennaio. Il congresso del 23 febbraio, a Bruxelles, segnera' l'inizio della campagna elettorale. C'e' chi, infine, non crede nella candidatura per la presidenza della Commissione Ue, come i Conservatori e riformisti europei: "Crediamo che il presidente della Commissione Ue sia prima di tutto e soprattutto un 'civil servant' che dovrebbe essere nominato dal Consiglio - fanno sapere dal partito - non supportiamo il processo e non nomineremo un candidato".

Tags:
commissione europeaue
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.