A- A+
Esteri
Usa 2020, Soros a Davos: "Facebook briga per far rieleggere Trump"

Facebook: Soros, lavorerà per far rieleggere Trump

Facebook si impegnerà per rieleggere Donald Trump alla Casa Bianca. Lo ha detto il miliardario e filantropo George Soros, grande donatore del partito democratico, durante una cena organizzata dalla sua Open Society Foundation a margine del vertice di Davos, in Svizzera. "Penso che ci sia una sorta di operazione o di intesa informale di assistenza reciproca tra Trump e Facebook", ha attaccato Soros, secondo quanto riporta Politico. "Facebook lavorera' per far rieleggere Trump e Trump lavorera' per proteggere Facebook in modo tale che la situazione non cambi. Questo mi rende molto preoccupato - ha aggiunto il finanziere 89enne - sull'esito del 2020".

Davos: Soros, Trump ultimo dei narcisisti e Xi un dittatore

Il presidente Trump "un imbroglione e l'ultimo dei narcisisti che vuole che il mondo ruoti intorno a lui". Xi Jinping invece "un dittatore", che "ha vissuto un'esperienza traumatica nella sua prima giovinezza". Parla dei nuovi dittatori il finanziere filantropo George Soros a Davos. Nella consueta cena a margine del World Economic Forum, il finanziere che fece uscire la lira dallo Sme, spara a zero contro i "dittatori veri o aspiranti" del mondo di oggi. "I poteri piu' forti di Usa, Cina e Russia restano nelle mani di veri o aspiranti dittatori" ha detto il novantenne Soros. "Quando la fantasia di Trump di diventare presidente divenne realta', il suo narcisismo sviluppo' una dimensione patologica. Anzi, ha trasgredito i limiti imposti dalla presidenza e dalla Costituzione. Allo stesso tempo, e' riuscito a raccogliere un gran numero di follower che hanno acquistato la sua realta' alternativa" ha affondato Soros. La controparte di Trump, Xi Jinping, invece "ha vissuto un'esperienza traumatica nella sua prima giovinezza. Suo padre era stato uno dei fondatori del Partito comunista cinese. Fu espulso e suo figlio, crebbe in esilio rurale. Da quel momento, l'obiettivo della leadership di Xi e' diventato quello di riaffermare il dominio del Partito Comunista sulla vita cinese". Tra i dittatori del millennio Soros cita anche il presidente indiano Nrendra Modi, che "sta creandoo un stato hindu nazionalista imponendo misure punitive in Kashmir, e il presidente brasiliano Bolsonaro che "non e' riuscito a fermare la distruzione delle foreste amazzoniche "per fare in modo che gli allevatori potessero farci pascolare le mandrie". 

Davos: Soros, in Italia piu' sardine che squali

"In Italia le sardine sono piu' degli squali e sono destinate a vincere". Il finanziere filantropo George Soros parla a Davos e mette anche Italia tra gli esempi di 'nazionalismo' "grande nemico delle societa' aperte. "Sono giunto a questa conclusione quando ho saputo di questo movimento spontaneo di giovani che si sono rivoltati contro Matteo Salvini, potenziale dittatore italiano", ha detto Soros nella sua consueta cena a margine dei lavori del Wef a Davos. "Questo mi porta a concludere che oggi i giovani possono aver trovato un modo di confrontarsi con la dittatura nazionalista". 

Loading...
Commenti
    Tags:
    usa 2020elezioni usa 2020george sorosfacebookdonald trump
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda

    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.