A- A+
Esteri
Usa, arriva il no di Mosca alla dichiarazione congiunta

Usa, arriva il no di Mosca alla dichiarazione congiunta

La Russia si e' rifiutata di siglare una dichiarazione congiunta con gli Stati Uniti sull'incontro svoltosi oggi a Ginevra tra il consigliere per la sicurezza nazionale Usa John Bolton e il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev, perche' gli Usa volevano inserire nel documento un riferimento alle presunte interferenze russe nelle elezioni americane. Lo ha dichiarato lo stesso Patrushev, citato dalle agenzie russe.

Bolton dichiara: "Non tollereremo interferenze nelle elezioni"

John Bolton ha dichiarato: "Ho chiarito che non tollereremo interferenze nelle elezioni del 2018 e che siamo pronti a prendere le misure necessarie per impedire che cio' avvenga".

Tags:
usamoscadichiarazione congiuntano di moscajohn boltonnikolai patrushevingerenze votoconsiglio di sicurezza
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.