A- A+
Esteri
Usa: carcere per Manafort, capo campagna di Trump

Si riaprono le porte del carcere per Paul Manafort, ex direttore della campagna elettorale del presidente Donald Trump. Un giudice federale ha revocato la liberta' su cauzione e Manafort dovra' attendere in prigione il processo per il riciclaggio di denaro, le tasse e le accuse di frode bancaria. Il giudice Amy Berman Jackson ha revocato la cauzione perche' Manafort e' ora accusato di aver tentato di condizionare i testimoni nel caso su cui lavora il procuratore speciale Robert Mueller, che sta indagando sulla possibile collusione tra la campagna di Trump e la Russia.

Mueller, che sta indagando sull'interferenza russa nelle elezioni presidenziali del 2016, ha presentato le nuove prove contro Manafort la scorsa settimana. La nuova accusa e' arrivata quattro giorni dopo che i pubblici ministeri hanno detto che Manafort aveva cercato di contattare due testimoni nel suo caso di riciclaggio di denaro e frodi bancarie tramite il russo Konstantin Kilimnik per persuaderli a fare alcune dichiarazioni agli investigatori.

Kilimnik, un ex linguista addestrato nell'esercito con presunti legami con l'intelligence russa, e' stato incluso nell'accusa aggiornata di Manafort che e' accusato di entrambe le manipolazioni dei testimoni. L'accusa ha portato il numero di persone incriminate dall'inchiesta di 13 mesi di Mueller a 20, cui si aggiungono tre aziende.

Trump ha bollato l'indagine Mueller come una "caccia alle streghe" politica e ha negato che ci sia stata qualche collusione con la Russia da parte dei membri della sua campagna elettorale.

Tags:
usa
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.