A- A+
Esteri
Vaticano, Xi chiede di rompere con Taiwan. Bergoglio per ora resiste

Continuano i movimenti pericolosi sul triangolo Cina-Taiwan-Santa Sede. Ne scrive oggi Massimo Franco sul Corriere della Sera, che riporta un'interessante fonte anonima dal Vaticano. "La Cina vorrebbe che rompessimo le relazioni diplomatiche con Taiwan, promettendo in cambio di inaugurare quelle con noi. Ma abbiamo sempre risposto che prima Pechino deve permetterci di aprire una nunziatura apostolica nella capitale. Solo a quel punto potremo rivedere i nostrirapporti col governo di Taipei. Siccome quel passo non è mai stato fatto, le cose rimangono com’erano. E speriamo che la situazione non peggiori…"

L’indipendenza di Taiwan, come Repubblica di Cina, è riconosciuta dal Vaticano e da 15 Paesi (erano 32 nel 2000): l’isola è un’entità separata dal 1949, quando vi si stabilirono i nemici del regime comunista. Da mesi cresce la minaccia di una «ricongiunzione» con la «madrepatria». Biden ha detto che gli Usa sono pronti a difendere Taipei se attaccata.

 

Commenti
    Tags:
    bergogliotaiwanvaticanoxi jinping





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda la gallery

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

    Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


    motori
    Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

    Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.