A- A+
Esteri
Violenti scontri a Istanbul tra manifestanti e polizia: un morto

Una persona è morta e un'altra decina di manifestanti sono rimasti feriti a Instanbul nel corso di violenti scontri ieri sera e poi nella notte tra manifestanti e polizia.

Nel pomeriggio di ieri, per disperdere i manifestanti nel quartiere di Okmeydani, riuniti per denunciare la morte dei minatori di Soma, la polizia turca ha prima sparato in aria con armi da fuoco, poi ha mirato ai manifestanti, secondo diverse testimonianze.

Ugur Kurt, 30 anni, padre di un bambinio, era ai funerali di un parente quando la polizia è intervenuta, con gas lacrimogeni, proiettili di gomma e proiettili veri. Dalle immagini del video di sorveglianza dell'edificio religioso si vede la vittima cadere a terra con la testa insanguinata. L'uomo è stato ricoverato d'urgenza ma è deceduto in ospedale.

L'annuncio della morte dell'uomo ha dato fuoco alle polveri e per tutta la notte si sono susseguiti scontri nel quartiere: "Assassini" e "Stato assassino" hanno scandito i manifestanti riuniti anche davanti all'ospedale.

 

Tags:
istanbulpoliziaturchia
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.