A- A+
Food
Foodbeats, la start up di piatti di alta cucina a casa di Claudia Galanti

Foodbeats, la start up di piatti di alta cucina a casa di Claudia Galanti

Cucinare piatti gourmet a casa: nasce con questo intento Foodbeats, startup di cooking box nata dall'intuizione di un giovane manager bocconiano in quarantena, Matteo Rombolotti che ha coinvolto la chef e modella Claudia Galanti.

Dal sito foodbeats.it oltre a effettuare l'ordine a cui poi, tramite un esclusivo QR Code contenuto nelle box, si possono visualizzare le video ricette di Claudia, per seguire passo passo la ricetta. Ma anche consultare contenuti speciali nella sezione Tip and Tricks con tanti consigli, suggerimenti e curiosità attinenti alle ricette e agli ingredienti utilizzati nelle diverse preparazioni.

La garanzia è quella di ricevere il proprio pasto gourmet entro 48 ore dell’ordine, con la sicurezza di un packaging e di una rete di trasporto in grado di garantire la massima freschezza e conservazione degli alimenti

Dal Sudamerica al Medio Oriente all'Europa, mettendo le sue radici tra Milano e Parigi. Seguendo la vita della modella, i menu si ispirano a piatti della tradizione italiana con un tocco di internazionalità, dall'uso delle spezie come il curry, alla salsa chili, ai bao al malai kofta (le polpettine indiane di patate), ogni preparazione trae radici dai suoi viaggi, dai suoi ricordi, dalle sue emozioni. Le cooking box seguono la stagionalità e disponibilità degli ingredienti, selezionando fornitori di qualità e piccoli artigiani come l'Azienda Agricola Salcini per l’olio di oliva e le spezie, Tenuta Agrilat per le mozzarelle di Bufala Campana DOP, Fondo Montebello per l’aceto balsamico e i condimenti, Pariani per la frutta secca e gli estratti naturali, Our Spirits per i cocktails e Peninsola per il prosecco a dosaggio zero.

Tra le ricette da provare (e riprovare a casa, con i consigli di Claudia Galanti), troviamo, con dei box a partire da 16 euro (fino a un massimo di 50), il malai kofta vegan con riso venere, i bao buns con puntine di maiale laccate, i burger di sashi beef e cuore di zola, il galletto piri piri con riso basmati, gli spaghetti ai tre pomodori, il salmone marinato alla barbabietola e il burger di astice.

Claudia Galanti guida in un percorso gastronomico di cooking box gourmet che in abbinamento possono creare un'intera cena o un pranzo conviviale. “Sono entusiasta di questa nuova sfida. La cucina è la mia passione, significa tanto per me: una rinascita, una seconda vita...ciò che mi rende davvero felice. Quando cucino non preparo solo una ricetta, ma ci metto il cuore e riesco ad esprimermi davvero” racconta la modella.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    foodbeatsfoodbeats claudia galanticlaudia galanti
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.