A- A+
Food
Gambero Rosso: ecco la guida al meglio di Roma

di Michele Pizzillo

E’ Gambero Rosso ad aprire la stagione della presentazione delle guide dei ristoranti che, com’è noto, raggiunge il culmine nel mese di novembre. Ma questa “non è una semplice guida ai ristoranti di Roma, ma un vero e proprio manuale per buongustai: oltre a una nutrita serie di ristoranti e trattorie, circa 120 in tutto, essa include anche una selezione delle migliori enoteche e dei negozi di generi alimentari di alta qualità”, si legge nell’introduzione. 

Quest’anno ricorre il 30^ anniversario della pubblicazione delle guide di Gambero Rosso. Questa riservata a Roma, però, risale al 1990 e, quindi, con l’edizione 2017 si è al ventisettesimo appuntamento del “manuale” cittadino più longevo della storia editoriale della casa editrice romana. Con i curatori che sottolineano: i linguaggi e le persone del cibo e del vino sono cambiati, il gruzzolo di buongustai appassionati di allora è confluito in un folto pubblico trasversale ed esigente, le vie della comunicazione enogastronomica sono – ormai – infinite. E i circa 250 indirizzi (tra i quali 26 enoteche e 108 negozi) di una volta sono diventati una (faticosa) selezione di 1600 tra ristoranti, trattorie, wine bar, bistrot, griglierie, vegetariani, etnici, paninerie, street food, botteghe, alberghi, tra il tutto e di più che è spuntato (e sta spuntando) dentro e appena fuori dall’Urbe negli ultimi movimentatissimi mesi. È difficile capire quale sia la direzione: in una piazza sempre più affollata e contraddittoria il concetto di ristorante si è dilatato fino a comprendere una molteplicità di format, con netta prevalenza di street food seguiti a ruota da “imitazioni” più o meno originali o riuscite della bistronomie parigina (e i bistrot sono valutati con un simbolo nuovo, la cocotte, icona francofona della “piccola cucina” e in accezione allargata della fruibilità flessibile che li contraddistingue). Una cosa però è certa: lo sguardo si è finalmente allungato oltre le frontiere, per esempio nella riqualificazione dei mercati rionali, negli investimenti importanti di catene internazionali che finora hanno sempre prediletto Milano. 

Secondo Gambero Rosso, Roma sembra davvero alla vigilia di una svolta internazionale – per effetto anche del nuovo sindaco?, la presentazione è coincisa con l’elezione di Virginia Raggi - visto che sulla piazza sono apparsi imprenditori decisi ad investire in progetti di largo respiro. Basti pensare alla riqualificazione dei mercati rionali, all’avventura messa in campo da Mario Sansone con la preziosa complicità della squadra di Marzapane con la gestione di tutti i servizi di food&beverage del Teatro dell’Opera. Esemplare, infine, il caso di Rainer Becker: ha scelto la Capitale e non Milano per il debutto italiano di Zuma, il suo marchio di cucina Izakaya che vanta locali in piazze come Londra, Miami, New York, Dubai e San Francisco. Ma Roma non rinuncia neppure a progetti a misura di cliente, vedi il caso delle nuove avventure di Giulio Terrinoni con “Per me”, premiato come novità dell’anno, e di Adriano Baldassarre che torna in città con il suo “Tordomatto”, premiato come una delle migliori tavole come rapporto qualità/prezzo.

Non è stato facile, comunque,  scegliere, valutare e consigliare il meglio. Sicuramente si è puntato sulle novità con uno spessore e delle storie da raccontare, la perseveranza di chef e ristoratori che cavalcano l’onda dei tempi senza lasciarsi travolgere, il coraggio di chi ha rimesso tutto in gioco. Per esempio, un geniale “cuciniere” come Salvatore Tassa e un colto e brillante interprete della cucina di mare come Gianfranco Pascucci, con le “tre forchette” a – rispettivamente – “Le Colline Ciociare” e “Pascucci al Porticciolo” di Fiumicino. E un progetto di ristorazione che si potrebbe definire  “sartoriale” come il “Per Me” di Terrinoni, vera novità dell’anno, uno di quegli “audaci” che ha abbandonato le certezze per costruire qualcosa di molto personale, e diverso.
Questi i premi.

Tre forchette: La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri con 95/100; La Trota di Rivodutri (Ri) con 91/100; Le Colline Ciociare di Acuto (Fr) e Pascucci al Porticciolo di Fiumicino con 90/100.
Tre gamberi: Sora Maria e Arcangelo di Olevano Romano.
Tre bottiglie, per la miglior carta dei vini: Roscioli e Trimani di Roma, Del Gatto di Anzio.
Tre boccali per la migliore birreria: Open Baladin di Roma.
La novità dell’anno: Per Me di Roma.
Miglior servizio di sala: Il Pagliaccio di Roma.
Miglior servizio di sala in albergo: Mirabelle dell’Hotel Spledide Royal di Roma.
Migliore qualità/prezzo: Bistrot 64, Osteria Bonelli e Tordo Matto di Roma, Satricum di Latina.
Le migliori cucine: Le Colline Ciociare con 56/60, La Pergola con 55/60, con 54/60 Metamorfosi e Il Pagliaccio di Roma, Pascucci al Porticciolo e La Trota, infine Pipero al Rex con 53/60. 
Le migliori cantine: La Pergola con 19/20, Antica Pesa, Casa Bleve e Il Convivio Troiani con 18/20.
Premio viaggio nel gusto assegnato dall’Associazione stampa estera in Italia è andato a Il Pagliaccio, Spizzala, Antico forno del Ghetto e Gelateria dei Gracchi di Roma e all’Osteria del tempo perso di Casalvieri (Fr).

Siccome Gambero Rosso compie trent’anni, in collaborazione con Poste Italiane, sono stati assegnati premi speciali a ristoranti (per la migliore interpretazione della tradizione romanesca: Osteria Bonelli, Il Convivio Troiani e Da Leo per amatriciana; da Enzo, Roscioli e Secondo tradizione per la carbonara; Agata e Romeo Matricianella e Taverna Neri per il carciofo alla giudia; La Gatta mangiona, Laltroballerino e Supplizio per il sufflì; Checchino dal 1887, Primo e Sora Lella per la coratella ma, anche, a Al Ceppo, Alfredo a via Gabi, Antonello Colonna resort, Trattoria Monti, La rosetta), a 21 negozi e a 17 enoteche che hanno accompagnato la crescita enogastronomica della città.  
Insomma, la Roma del Gambero Rosso 2017 presenta 1600 indirizzi fra cui scegliere per mangiare a ogni ora del giorno e per acquisti golosi. A tale proposito, sono state selezionate 11 botteghe del gusto a prova di vero buongustaio e dieci indirizzi da tenere a portata di mano per una spesa davvero speciale.

 

Tags:
gambero rosso guida ristorantichef e guide gastronomicheristoranti roma migliori
in evidenza
Cristina D'Avena, bikini esplosivo Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

Wanda, Fico e... Gallery Vip

Cristina D'Avena, bikini esplosivo
Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.