A- A+
Food
Il nuovo volto della Birra Peroni

Chiamami The Interaction Box, sarò la tua affissione interattiva. Sembra sussurrare questa frase la tecnologia digitale scelta dalla bionda più venduta e amata dagli italiani per comunicare Campagna Peroni, l’iniziativa che -attraverso la partecipazione di Chef Rubio e di Paolo, un vero agricoltore della filiera Peroni- porterà nelle piazze di tre città italiane e sui canali social Birra Peroni ritmi, segreti e curiosità della vita dei campi. A cominciare dalla coltivazione dell’orzo, la materia prima alla base del malto 100% italiano con cui Peroni produce la sua birra. Da Michele Gastpar, dunque, alle tecnologie digitali, fino alle nuove frontiere della comunicazione pubblicitaria. Ma se gli strumenti cambiano pelle, resta immutata l’identità e la qualità di un prodotto che affonda le sue radici nell’orzo cresciuto sotto il sole italiano. E non è un caso se, in occasione di Campagna Peroni, il compagno di viaggio di Chef Rubio sarà Paolo Palmerini, contadino 35enne di Deruta, in provincia di Perugia. È lì, infatti, che ha sede la sua azienda agricola. Ed è da Deruta che sabato 10 giugno Chef Rubio, accompagnato da Paolo, con tanto di stivali, tuta da lavoro e cappello di paglia, si collegherà in diretta sui canali social Birra Peroni e con le piazze di tre città italiane -Roma, Napoli e Bari- per guidare i suoi fan alla scoperta della qualità Peroni e dei suoi ingredienti, dalla viva voce di chi li coltiva. "Sono un insaziabile ricercatore di saperi e sapori” dice Chef Rubio. “La mia è fame di conoscenza, perché sono convinto che ogni singolo ingrediente racconti la parte più genuina di un individuo, del suo territorio, del suo popolo. Condivido questi valori con Peroni e assieme in questa campagna abbiamo esplorato le tradizioni più autentiche partendo dalle loro radici. Meglio, da quelle dei campi di orzo con Paolo, un vero agricoltore della filiera Peroni che, giorno dopo giorno, lavora per garantire materie prime di altissima qualità come l’orzo che cresce sui campi dell’Italia centrale. Dietro ogni sorso di Peroni c’è proprio questo: piccole-grandi storie italiane di lavoro e passione vera”. Intanto nei giorni scorsi è iniziata la distribuzione in Italia di Asahi super dry. Presente sul mercato dal 1987, il marchio di fabbrica giapponese, presente in otto birrifici in sette paesi d’oltreoceano, già leader in Asia, è diventato il numero uno nel mondo in seguito alle ultime acquisizioni.

Eduardo Cagnazzi

Tags:
birra peronibirra peroni chef rubiobirra peroni campagna pubblicitaria
in evidenza
Leotta, indiscrezione clamorosa "Pare che Diletta non ha..."

Bomba sul suo futuro

Leotta, indiscrezione clamorosa
"Pare che Diletta non ha..."

i più visti
in vetrina
Vip in vacanza 2021, ecco le mete più ambite, da Ibiza alla Tanzania

Vip in vacanza 2021, ecco le mete più ambite, da Ibiza alla Tanzania


casa, immobiliare
motori
Con Citroen Ami alla scoperta di Monza

Con Citroen Ami alla scoperta di Monza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.