A- A+
Food
Vino al bicchiere: di tendenza negli Usa ora anche in Italia

Ristoranti con cantine dove trovare oltre 3500 bottiglie, come quello che ha vinto il premio di Wine Spectator (la celebre rivista enologica statunitense famosa neml mondo) invitano certo a provare esperienze di sapori da veri wine lovers, ma a volte abbimo giusto voglia di un calice di vino, particolare, magari, sicuramente buono, ma in piccola quantità. 

I moderni sitemi di apertura delle bottiglie e conservazione del vino, consentono ai ristoratori di poter avere un'ampia selezione di vini al calice, consentendo ai clienti di esplorare e degustare più uve, da diverse aree di produzione, oppure, perchè no, concedersi un grande vino, ma a prezzo contenuto, bevendone solo un bicchiere.

Questa modalità risponde quindi a diverse domande, dalla voglia di sperimentare a quella di abbinare ad ogni piatto un vino differente, creando la propria personale degustazione. Tutto questo racconta l'ulitmo sondaggio online, appunto di Wine Spectator. 

dispenser
 

Negli Stati Uniti, ordinare vino al bicchiere è diventata la norma, ormai da tempo, nella stragrande maggioranza dei ristoranti, ed i perché sono i più svariati, nel dettaglio eccoli:
al primo posto la curiosità, ossia “la voglia di sperimentare e provare vini mai provati prima” (27%), seguita da un certo pragmatismo, ossia dal fatto di “non finire un’intera bottiglia quando a tavola si è solo in due” (23%), mentre alla posizione n. 3 c’è una motivazione squisitamente tecnica: “abbinare il giusto vino ad ogni piatto, perché un solo vino non può star bene con tutto” (16%). 

Quindi, c’è l’aspetto economico, con “la maggior parte delle bottiglie in menu che costano troppo” (12%), ma è interessante anche un altro fatto, ossia l’impossibilità, a volte, di “mettere tutti d’accordo su una stessa bottiglia” (11%). Infine, c’è una fetta di incorruttibili, pari all’11% degli intervistati, che ordina esclusivamente la bottiglia, perché “c’è maggiore scelta, ed in rapporto il prezzo è più conveniente”. 

Quella del vino al bicchiere, ormai, non è più né una novità né una tendenza, ma una realtà. Piuttosto solida anche in Italia, dove è nata come risposta a crisi economica, boom di etilometri e controlli, un certo salutismo e per assaggiare vini diversi in una sola cena.

Tags:
vino al bicchierenuove tendenze americanevino al calicevino americano
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.