A- A+
Green
Dai siti industriali dismessi alla chimica: la ricetta sostenibile di Prada

La sfida è: "La sostenibilità come una finalità dell'impresa". Così Carlo Mazzi, Chairman Prada SpA, in una intervista all'Adnkronos, sui temi della sostenibilità d'impresa, per Prada e più in generale nel settore della moda.

"E' un problema culturale. L'impresa non è un elemento estraneo ma è una componente della società, l'impresa deve creare valore in generale non per una sola categoria, se si intende il termine 'stakeholder' come 'società' allora sono d'accordo. Quindi la questione fondamentale è passare da un atteggiamento egoistico nella vita, sia nella famiglia sia nel lavoro, ad un atteggiamento collaborativo che è poi ciò che ha consentito il progresso", chiarisce.

In azienda "la sostenibilità la consideriamo da tempo sotto molti aspetti. A cominciare dalla sua declinazione in termini ecologici, e qui parliamo di risparmio energetico, utilizzo di fonti di energia 'green', selezione di tutti i componenti chimici; oltre alla tradizione di non consumare terreno agricolo per fare i nostri stabilimenti ma utilizzare sempre o quasi sempre siti industriali dismessi da ristrutturare", spiega. Qualche dato: 26 milioni di euro di investimenti nella comunità; un terzo dei negozi full led e i rimanenti parzialmente a led; 82% di carta riciclata o certificata; 7 impianti di fotovoltaico.

 

 

 

     

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    sostenibiltàpresidente pradamazzi presidente pradaeconomia sostenbile
    in evidenza
    Mourinho furia contro Orsato Ma non per il rigore...

    Juve-Roma, polemica continua

    Mourinho furia contro Orsato
    Ma non per il rigore...

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

    Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

    Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.