A- A+
Green
Depardieu si dà all'alcol: produrrà vodka russa ma biologica

Attore, regista e ora produttore di vodka: Gerard Depardieu è sempre più vicino alla Madre Russia, pur essendo nato a a Châteauroux, in Francia.

Il celebre attore, che ha la doppia cittadinanza per motivi fiscali (indimenticabile la sua battaglia contro le tasse di Parigi e la successiva 'adozione' da parte di Putin) ha intenzione di produrre una vodka biologica più leggera di quelle attualmente in commercio ma di forte impatto sociale.

Lo ha annunciato lui stesso nel corso di una visita a Saratov, nella regione del Volga, anche se non ha reso noto il nome del prodotto.

Giù in occasione dell'annessione della Crimea, Depardieu mostrò il suo attaccamento a Mosca mettendo in vendita una serie di orologi dal nome "Orgoglioso di essere russo".

Ora, a Saratov,  aprirà la catena di ristoranti "Gerard", mentre a Saransk, sarà presto aperto un centro multiculturale a suo nome dove l'attore ha promesso di costruire un cinema multisala con filmografia russa e internazionale, ma non americana.

Tags:
depardieuvodkabiologico
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.