A- A+
Green
Flora Trade Show: ecco le novità del vivaismo

Il florovivaismo? “Un settore strategico per l’intero comparto non soltanto dal punto di vista economico, ma anche per la salvaguardia del territorio e della biodiversità”. Così il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, nel messaggio inviato agli organizzatori di FLORA TRADE SHOW, a Rimini Fiera da oggi a venerdì insieme a MACFRUT.
 
“L’Italia – continua Martina – possiede circa il 30% della superficie europea complessiva destinata al florovivaismo, un dato che dimostra la nostra posizione dominante nell’ambito dell’UE. E’ fondamentale quindi continuare a lavorare per esaltare la competitività del settore sui mercati comunitari ed internazionali. Per sostenere lo sviluppo delle aziende abbiamo lavorato ad un Piano di settore, in cui abbiamo proposto linee guida innovative, puntando su una strategia d’intervento che prevede l’aggiornamento normativo, la formazione professionale, la valorizzazione e la qualificazione delle produzioni, la ricerca e la sperimentazione”.
 
“C’è sicuramente molto lavoro da fare ancora – conclude il Ministro – ma con un serio lavoro di squadra che punti sull’aggregazione, quale strumento strategico per riequilibrare i rapporti all’interno della filiera e stimolare la competitività e l’innovazione delle imprese, possiamo raggiungere traguardi ambiziosi”.
 

La dinamicità del settore è palpabile nei padiglioni di Rimini Fiera, dove spiccano tante novità. Fra queste: proposte per personalizzare le aiuole e il verde con disegni originali, sfruttando i colori delle ghiaie, sabbie, erbe e terre. Bouganville multicolor di almeno 50 anni, piante tropicali e non di grandi dimensioni, formate ad albero o lasciate esprimersi in libertà.
E poi Mag Bonsai, bouquet di rose dal Kenya, piante grasse, esemplari arbustivi molto scenici, scelti appositamente per arredare spazi esterni.
Levigature attente, forme sinuose e fantasiose per le attrezzature Kidfriendly con vocazione green.
Da non perdere il Giardino All’italiana curato da Angelo Grassi, i Giardini Verticali e le Aiuole Centrali. Last but not least, lo spazio Campagna, dove scoprire i segreti del “lavorare la terra”, la Fornace con il cotto di Impruneta; L’orto Urbano fino ad arrivare alla Palude, con casette per birdwatching, percorsi acquatici, grandi bracieri e arredi vegetali.
 

 
COLPO D'OCCHIO SU FLORA TRADE
Periodicità: annuale. 1° edizione 2015: dal 23 al 25 settembre. Padiglioni: A1 e A3. Ingresso: operatori professionali. Biglietto: gratuito su invito. Orari: dalle 9.30 alle 18.30, ultimo giorno 9.30 - 17.30. Patrocini: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, CIA Confederazione Italiana Agricoltori, Confagricoltura e Coldiretti Emilia Romagna, Associazione Nazionale Piante e Fiori d'Italia, Florconsorzi, Florasì. Direttore Business Unit: Patrizia Cecchi, Project manager: Orietta Foschi. www.floratrade.it
 

 

Tags:
flora-trade-show-vivaismo
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.