A- A+
Green
Germania sempre più green: "Meno 40% di Co2 entro il 2020"

Il Consiglio dei ministri tedesco ha deciso di chiudere alcune centrali a carbone per andare oltre gli obiettivi posti dall'Unione europea: diminuire le emissioni di CO2 del 40% entro il 2020. Dieci anni in anticipo rispetto a quanto richiesto dall'Ue. Se rispettate, le misure adottate dal governo tedesco riporterebbero il livello dei gas inquinanti a quello del 1990. Per questo motivo, l'esecutivo ha richiesto ai settori dei trasporti e dell'energia, quelli piu' coinvolti nelle emissioni di agenti inquinanti, di collaborare al programma.

Il pacchetto del Consiglio prevede un calo delle emissioni di Co2 pari a 25-30 milioni di tonnellate, da compiersi grazie alla modernizzazione delle strutture, incentivando l'utilizzo di macchine elettriche e imponendo regole piu' severe sull'utilizzo di fertilizzanti e sullo smaltimento dei rifiuti.

La Bdi (la federazione delle industrie tedesche) ha dichiarato che i piani del cancelliere Angela Merkel influiranno negativamente sull'economia, in particolare sulle esportazioni. Il 45% dell'energia prodotta in Germania, come sostenuto dalla Bdi, proviene ancora dal carbone, solo il 25% da fonti rinnovabili.

Tags:
germaniaco2emissionikyoto
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.