A- A+
Green
Una strage non solo fra le api. Anche uccelli e lombrichi vittime dei pesticidi

Non solo le api. Ora a diventare vittime dei pesticidi sono anche gli uccelli, i lombrichi, le farfalle e i pesci. Lo dice uno studio internazionale a cui hanno lavorato oltre 29 ricercatori in un gruppo specializzato sui pesticidi sistemici (destinati ad essere assorbiti dalle piante), le cui conclusioni dovrebbero essere pubblicate in otto articoli (entro l'estate) sulla rivista Environmental Science and Pollution Research.

I pesticidi analizzati sono circa il 40% dei tipi presenti sul mercato e sono anche utilizzati in casa per il trattamento e la prevenzione delle pulci su cani e gatti e nella lotta contro le termiti sui mobili di legno. Gli effetti associati all'esposizione a tali pesticidi "possono essere - hanno fatto sapere gli studiosi - immediati e fatali e cronici", come la perdita dell'olfatto o della memoria, della fertilità.

Questi pesticidi sono finiti sul bancone degli imputati negli ultimi anni come una delle cause del declino delle api. L'UE ha per esempio già nel 2013 sospeso l'uso di fipronil e tre neonicotinoidi a causa dei loro effetti sugli insetti impollinatori.

Questa nuova analisi dimostra anche che molte altre specie vengono colpite, in primo luogo invertebrati terrestri come i lombrichi, poi le api, le farfalle e gli invertebrati acquatici come lumache d'acqua dolce, gli uccelli e i pesci.

 

Tags:
pesticidi
in evidenza
Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali

La Diletta di Qatar 2022. Le foto

Vanessa Minotti, i dietro le quinte della regina dei Mondiali


in vetrina
Eni, a Milano la flotta Enjoy diventa anche elettrica

Eni, a Milano la flotta Enjoy diventa anche elettrica


motori
Debutta in Europa tecnologia Nissan e-4orce

Debutta in Europa tecnologia Nissan e-4orce

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.