A- A+
Green

Giovanni Degli Antoni (Prof. Emerito)

Cerchiamo di capire gli effetti collaterali delle politiche energetiche. Iniziamo dalla riduzione del costo della energia che può conseguire grazie alle INVENZIONI di Rossi e Focardi (FUSIONE FREDDA O TENOLOGIE NUCLEARI A BASSA TEMPERATURA (vedere nella Rubrica: le RAGIONI DEL CAMBIAMENTO di questo giornale). E’ ovvio che: il costo delle energia influenza tutti gli aspetti della vita sociale!

A-OSSERVIAMO ORA GLI FFETTI POSITIVI

1-La competizione diventa possibile anche il settori dove oggi non possiamo essere presenti. .

2- Produzione e Produttività possono aumentare grazie alla riduzione di costi di produzione.

Il costo di ogni esercizio pubblico o privato può ridursi..

3-Innovazioni e sviluppo possono entrare in nuovi settori della società ora inaccessibili

4-La bolletta energetica che dobbiamo alla importazione di combustili fossili si riduce

5-le nuove tecnologie di ROSSI E FOCARDI incentivano innovazione e nuovi sviluppi in tuti i settori di trasporto (terrestri marini aerei spaziali agricoli ambientali ). Ma non solo: tutte le Scienze a partire dalla Chimica e dalla Fisica ne trarranno vantaggi.

6- La aumentata produttività rende possibile la importazione di beni strumentali necessari per lo Sviluppo.. e per le tecnologie biomediche..

7-Il risparmio sulle spese energetiche può essere indirizzato alla innovazione in tutti i settori della società (comprese le così dette Smart City..) e rende meno drammatico il problema del debito pubblico. Ed anche la Tassa del protocollo di KYOTO si ridurrà grazie alla pulizia da CO2 dello sviluppo..

8- la rinascita economica del paese determina un nuovo rinascimento del mondo umanistico necessario per lo sviluppo di occupazione nel settore artistico umanistico.. ed altro ) ..

9- Il nuovo rinascimento può trascinare molti verso una nuova speranza di felicità..

1o- La disponibilità di energia (pulita) ridurrà i conflitti nel mondo. Migliorerà la vita del pianeta. Lo stesso mondo Militare ne trarrà vantaggio. Infatti potrà integrare la sua attività di PEACE KEEPING

Grazie alla DISTRIBUZIONE di ENERGIA grazie ai bassi costi della FUSIONE FREDDA.

E si noti, questa attività è già in corso con impianti prodotti dalla LEONARDO CORPORATION guidata da ROSSI. Il Mondo Militare sta così dando indicazioni di rotta che non ne modificano le conseguenze economiche. Ma forse i morti civili delle guerre potranno almeno ridursi.

 

B-ED ORA OSSERVIAMO GLI ASPETTI NEGATIVI (per chi?)

1-Lo stato non avrà mezzi finanziarie per incentivare linee di sviluppo.Dovrà tuttavia guidare e ridurre i costi della gestione.

2- La gestione della transizione dai Combustibili Fossili alla energia Nucleare a Bassa Temperatura (FUSIONE FREDDA) richiede un cambiamento culturale.. Per non pochi questo cambiamento è stato scomodo.. Hanno dovuto falsificarne la realtà per difendere privilegi..

3- Per alcuni la sopravvivenza nel mercato richiederà una INTELLIGENZA LATERALE anche se questa premierà in giovinezza coloro che desideravano un ricca pensione senza fatica.. e che avranno accettato la sfida..

Il dibattito fra Crescita e Decrescita prenderà vigore come indicato in una nota dello scrivente sempre Nella rubrica già citata (si veda..)

 

C- I RISCHI ..SE NON SI ACCETTA LA SFIDA DELLA FUSIONE FREDDA

1- Sono semplici..ed il lettore è in grado di valutarli da solo.. senza argomenti qui riportati..

2- E’ sufficiente osservare che la posizione negativa mostrata da settori certamente deviati della economia. Della Stampa della Scienza potranno continuare a fare disastri come è già avvenuto.

3- Ed in presenza di zone nel mondo che stanno accettando seriamente la sfida rimarremo schiacciati.

4- Ma non solo noi poveri CRISTI. (con figli e nipoti) ma anche coloro che si credono forti e puntano ad una vita tranquilla senza lotta e senza pensieri. Anche costoro hanno figli e Nipoti.

 

D-SEGNALI DI PERICOLO

1- In questi ultimi tempi si fanno piani energetici.. conferenza sulle rinovabili e messaggi sulle energie alternative. Non si parla mai di realmente nuove energie e dei problemi associati. Così mistificazioni di massa sono in corso da non poco tempo ora acuite.

2-Si fanno questionari orientati a chi ha la conoscenza che MEDIA E POTERI DEVIATI hanno reso possibile..(SOPRATTUTTO IN ITALIA CON IL SILENZIO SULLA REALTA’)

3- Insomma si fanno campagne di formazione di opinione e poi si fanno questionari..Che peraltro non riescono a nascondere le loro linee di tendenza ovvero di pianificare ciò che esiste fino al 2030. Così si costruiscono OSTEGNI “DEMOCRATICI” per la costruzione di sistemi legislativi inaccettabili ! Ovvero:

>Si persiste nel tassare i consumatori di energia prodotta dai grandi enti energetici.

>Si tende a tassare qualsiasi forma di AUTOPRODUZIONE DI ENERGIA (se non proibirla..)

>Chi non consuma energia da ceri produttori debbono pagare tasse.. E’ come se pagassero tasse per non consumare dalle fonti energetiche preferite da potere..

>Ma insomma chi acquista un impianto per produzione di energia.. non paga già forse tasse?

>E quante tasse pagano le major per la produzione mentre si fanno pagare dai clienti?

4- E la Libertà dove e’ finita? E la libera concorrenza che fine ha fatto??? Abbiamo ben capito che incentivare la produzione e ricerca applicata ha un solo scopo.. quello di aumentare il potere del COMITATO CENTRALE (Un antico nome degli odierni Comitati di Affari). Questi riescono a governare la opinione pubblica con il silenzio di chi dovrebbe aver cura dei cittadini..!

 

D- PER L’ ONOREVOLE LETTA

1- ONOREVOLE LETTA anche questo è un segnale di allarme. Se il Governo non ascolta chi potrà  farlo?

2-Si faccia una semplice domanda: la ricerca finanziata da vari enti pubblici verso imprese fallite o fallimentari. Cosa ha prodotto? O veniamo trattati come gli orsi dei parchi che si abituano alle briciole e non fanno più caccia ? Dobbiamo continuare pere quella strada? No per favore!

Ma non dobbiamo neppure aumentare conflitti. Forse il film NO relativo al Referendum in CILE (che esce in questi giorni nelle sale ) può aiutarci.. e potremmo iniziare a confrontare PETROLIERI con FUSORI (FREDDI). Personalmente mi ci sono provato ma sono solo un povero Cristo. Lei può riuscire.

Sull’ attualissimo dibattito fra CRESCITA e DECRESCITA vorrei segnalare sempre da AFFARI ITALIANI la SEGUENTE NOTA: http://www.affaritaliani.it/rubriche/ragioni_cambiamento/crescita-e-decrescita121012.html

GRAZIE!

 

Tags:
energiagoverno letta
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.