A- A+
Lavoro
CIG in deroga addetti pulizie scuola
logo fondazione studi
 

Cassa integrazione guadagni in deroga a favore di 6.375 lavoratori del settore appalti di pulizia nelle scuole, dislocati su tutto il territorio nazionale. L'autorizzazione al trattamento arriva ​con il Decreto n.1600053 del 3 giugno 2016 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, redatto di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Nella nota pubblicata il 9 giugno 2016 sul sito del Ministero del Lavoro si specifica che il trattamento di CIG in deroga riguarda i lavoratori ex LSU ed appartenenti ai cosiddetti appalti storici - sospesi dall’attività lavorativa per il periodo dal 1 luglio 2015 al 30 settembre 2015 - impegnati in interventi di ripristino della funzionalità degli immobili adibiti a edifici scolastici, all’interno programma c.d. “Scuole Belle” facente capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Sharon Stone: "Ho perso nove figli per aborti spontanei"

Rivelazione choc

Sharon Stone: "Ho perso nove figli per aborti spontanei"

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, mostra conclusiva di ‘Restituzioni’ a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, mostra conclusiva di ‘Restituzioni’ a Napoli


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista Goodwood Festival of Speed 2022

Alfa Romeo protagonista Goodwood Festival of Speed 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.