A- A+
Lavoro
Ministero del Lavoro, pubblicato DM sui criteri di concessione CIGO
logo fondazione studi
 

Con una nota stampa, pubblicata il 17 maggio 2016,  il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali comunica che è stato pubblicato il decreto ministeriale n. 95442 del 15 aprile - adottato ai sensi dell'articolo 16, comma 2, del decreto legislativo n. 148/2015 - con  il quale si definiscono i criteri per l’approvazione dei programmi di Cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO).

Il decreto, in particolare, fornisce indicazioni in merito alla concessione dell'integrazione salariale ordinaria a decorrere dal 1 gennaio 2016; su come presentare domanda di concessione della CIGO e sui i criteri di valutazione adottati durante l'esame della domanda e, infine,  disciplina le singole fattispecie che integrano le causali di intervento della CIGO. Il decreto è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile


motori
DS Automobiles svela la nuova DS3

DS Automobiles svela la nuova DS3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.