A- A+
Lavoro
Regime forfettario 2016 e contributi previdenziali agevolati
logo fondazione studi
 

In contribuente titolare di partita iva, esercente di attività d’impresa, che dal 1° gennaio 2016 rientra nel regime forfettario, può utilizzare due tipologie di regime contributivo: ordinario e agevolato.
Il 25 gennaio 2016 l’INPS è intervenuta, con il messaggio n.286, sulla questione dei contributi agevolati per i soggetti che rientrano nel regime forfettario a partire dall’esercizio 2016.
Il regime ordinario è quello naturale, mentre il secondo prevede un contributo ridotto del 35% e per accedervi è necessario effettuare la scelta tramite una comunicazione apposita. I contribuenti possono usufruire dell’assistenza degli iscritti all’albo dei consulenti del lavoro, sia per ricevere consulenza in tema previdenziale, sia per la redazione della comunicazione in caso di opzione per il regime agevolato.

Non tutti i contribuenti titolari di partita iva possono accedere al regime previdenziale agevolato, ma solamente chi rientra nel regime forfettario, chi svolge attività d’impresa e ha l’obbligo di iscrizione alla gestione separata inps artigiani e commercianti.

Sono pertanto esclusi dalla possibilità di accedere al regime agevolato i contribuenti che:
- non rientrano nel regime forfettario;
- rientrano nel regime forfettario, ma svolgono attività professionali in cui non è obbligatoria l’iscrizione alla camera di commercio e quindi alla cassa professionale;
- hanno l’obbligo di iscrizione alla gestione separata inps per professionisti senza cassa di previdenza privata.

I contribuenti titolari di partita IVA nel regime forfettario 2016 che svolgono attività d’impresa possono accedere al regime agevolato previa comunicazione telematica all’INPS. Tale comunicazione dovrà essere effettuata mediante la compilazione e l’invio dell’apposito modulo presente nel “Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti”. La comunicazione INPS per i contribuenti titolari di partita IVA nel regime forfettario 2016 che vogliono accedere ai contributi INPS ridotti deve essere compilata:
• entro il 28 febbraio di ogni anno per i contribuenti già in attività che hanno aderito al regime forfettario e vogliano accedere alle agevolazioni contributive; la norma prevede infatti la conferma annuale, mediante l’invio della comunicazione, della permanenza nel regime agevolato.
• in sede di iscrizione alla gestione artigiani e commercianti per le nuove attività.

Tutte le informazioni dai Consulenti del Lavoro.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.