A- A+
Lavoro
Pensioni, il Pd vuole difendere donne e giovani ma discrimina uomini e anziani

Ho letto che il PD è orgoglioso di difendere le categorie dei giovani e delle donne. Ebbene io sono un uomo non giovane che lavora da quando aveva 19 anni ed oggi ne ha quasi 58. È di oggi la notizia che più di mezzo milione di italiani percepiscono la pensione da più di 40 anni. Io invece forse dovrò lavorare fino a 64 anni anagrafici, cioè per 45 anni, prima di poter andare in pensione, se passa la proposta di “quota 102”.

Eppure sono invalido civile al 60% da più di 21 anni per una grave malattia autoimmune con complicanze che si sviluppano nel tempo, a partire da quelle alla vista. Ma fino a quando non l’avrò definitivamente gravemente compromessa e quindi la mia invalidità non sarà divenuta gravissima, dovrò lavorare per sostentarmi.

Intanto le mamme borghesi che vanno al lavoro per non annoiarsi, con mariti dai redditi alti, per cui esse possono fare il part-time e permettersi vita agiata, lavorano un anno in meno per ogni figlio. l’Italia è uno dei paesi con la maggior densità di popolazione al mondo ed è pressata alle frontiere da migranti che muoiono in una spietata selezione naturale per cercare di venire a risiedervi; le mamme hanno giustamente diritto di assenza dal lavoro per mesi prima e dopo il parto, più permessi per allattamento e per i figli finché essi non arrivano ai 12 anni (!), più gli assegni famigliari in busta paga: direi che può bastare, anche perché non abbiamo più bisogno di braccia per la “campagna del grano” o di “milioni di baionette” come carne da cannone!

In un paese in cui si parla di “ius soli” si dovrebbe comprendere che l’identità nazionale la si preserva con la cultura e non con gli uteri nostrani! E le donne che non hanno potuto avere figli sono da penalizzare e discriminare? Ma che razza di schifosa miscela ideologica è sottesa a tali posizioni di Letta e PD, subite troppo passivamente e silenziosamente da chi ha conservato un barlume di spirito critico?

Leonardo Zappa

non donna, non giovane, non in salute, e quindi discriminato senza remore riflessive da chi consapevolmente cavalca pregiudizi ideologici e diffonde luoghi comuni per trarne vantaggi personali, a scapito dei più deboli e svantaggiati. 

Commenti
    Tags:
    pensionepdlavoro
    in evidenza
    Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

    Le mosse del Milan campione

    Berardi ciliegina dello scudetto
    Leao deve 20 mln allo Sporting

    i più visti
    in vetrina
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


    casa, immobiliare
    motori
    Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

    Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.