A- A+
Libri & Editori
Kamala Harris e Le nostre verità: autobiografia della nuova vicepresidente Usa

"Il mio nome si pronuncia comma-la e significa fiore di loto, che è un simbolo importante nella cultura indiana. Il loto cresce sott'acqua e il suo fiore fuoriesce dalla superficie quando le radici sono ben piantate nel fondale del fiume", così racconta Kamala Harris, che da oggi 20 gennaio sarà ufficialmente la prima donna a ricoprire il ruolo di vicepresidente degli Stati Uniti, a fianco di Joe Biden.

Mentre si affermava come uno dei leader politici più influenti del nostro tempo, la sua storia personale restava la fonte di ispirazione per affrontare problemi complessi prendendosi cura di chi non aveva mai ricevuto attenzione.

In Le nostre verità, Kamala Harris affronta le sfide del nostro tempo: attingendo agli insegnamenti e alle intuizioni conquistate durante la sua carriera, grazie all’esempio di coloro che l’hanno maggiormente ispirata, racconta la sua visione, un impegno quotidiano fondato sulla difesa di obiettivi e valori condivisi. La storia della vicepresidente americana Kamala Harris in un libro per guardare alle verità che ci uniscono, e imparare a difenderle.

Figlia di due attivisti per i diritti civili immigrati in America, cresciuta a Oakland, in California, in una realtà molto attenta alla giustizia sociale, la Harris si è sempre presa cura di chi non aveva mai ricevuto attenzione. Nel libro la vicepresidente degli Stati Uniti - che come procuratore generale della California ha perseguito gruppi criminali internazionali, grandi banche, compagnie petrolifere e università private e si è opposta agli attacchi diretti contro l'Obamacare, la riforma del sistema sanitario del presidente Obama - affronta le sfide del nostro tempo attingendo agli insegnamenti e alle intuizioni conquistate durante la sua carriera e racconta la sua visione: un impegno quotidiano fondato sulla difesa di obiettivi e valori condivisi.

La Harris si è battuta per ridurre l'assenteismo nelle scuole elementari, ha aperto la strada alla prima divulgazione a livello nazionale di informazioni sulle disparità razziali nel sistema giudiziario penale, ha introdotto corsi di formazione sui pregiudizi per gli agenti di polizia. È stata la seconda donna nera a essere eletta nel Senato americano e la prima donna, la prima indo-americana a essere nominata vicepresidente.

Ha lavorato per riformare il sistema di giustizia penale degli Stati Uniti, aumentare i salari minimi, rendere l'istruzione superiore gratuita per la maggior parte degli americani e tutelare i diritti dei rifugiati e degli immigrati.

 

Commenti
    Tags:
    kamala harriskamala harris autobiografiavicepresidente usavicepresidente stati unitibidenkamala harris librola nave di teseo
    in evidenza
    Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

    Disastro Juventus

    Peggior partenza dal 1961-62
    Col Milan Allegri sbaglia i cambi

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

    Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.