A- A+
Marketing
E-commerce e nuovi formati: l'acqua in bottiglia si reinventa

Un tempo c'era solo il supermercato. Poi i produttori di acqua – osservando il calo delle vendite - si sono resti conto che un solo canale non era sufficiente. E sono passati al contrattacco. La tendenza cerca nuovi luoghi di vendita, modalità di ingaggio differenti e diversificazione del prodotto (dalle bottiglie marchiate alla moltiplicazione dei gusti e degli aromi).

Il caso-scuola è Danone e la sua Evian. Nel 2009 il marchio ha lanciato a Parigi un servizio di e-commerce con consegna a domicilio, Evianchezvous. Qualche anno di rodaggio e, dal 2015, i primi utili del canale. In fondo l'idea di base è semplice: che cosa c'è di più fastidioso di una cassa d'acqua? Così Evianchezvous ha conquistato il mercato dei privati ma anche quello di grandi e piccole aziende.

Ma non solo. Nel 2014 Evian ha lanciato un mini-bottiglia da 20 cl. Partita (con successo) da bar, hotel e ristoranti, sta conquistando luoghi più fantasiosi rispetto a un tempo. Ad esempio i taxi, nuovo canale di vendita. Oppure le banche: presto le bottigliette saranno a disposizione dei clienti di Hsbc. Risultato: nel 2015 sono stati vendute 3 milioni di bottigliette, il triplo rispetto al 2014.

Se Evian ha affinato i canali di vendita, un altro marchio come Volvic ha puntato sul prodotto. L'acqua è acqua, ma può essere resa più attraente diversificando il packaging (vanno molto di moda i formati sport), stringendo accordi di licenza con marchi appetibili (come è stato fatto con Star Wars) e introducendo prodotti aromatizzati.

Le innovazioni pagano. Dopo anni di calo, nel 2015 le vendite di acqua minerale sono aumentate del 6,5%. In un settore che rappresenta ancora il 21% del mercato del beverage.

 

Tags:
danoneacquaevian
in vetrina
OneDay Group, annunciata l'estensione del congedo di paternità

OneDay Group, annunciata l'estensione del congedo di paternità


motori
Stellantis investe 130 milioni di in Germania per il nuovo Opel Granland

Stellantis investe 130 milioni di in Germania per il nuovo Opel Granland

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.