A- A+
Marketing

Sorgenia esprime disappunto per le sanzione dell’Autorità Garante della Concorrenza

 

Sorgenia prende posizione contro la sanzione decisa a suo carico dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato con una nota: «Prendiamo atto con disappunto e delusione del provvedimento attraverso il quale l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato Sorgenia per una violazione del codice del Consumo. Il disappunto è legato a una non condivisibile interpretazione del suddetto codice dato dall’Autorità. Per questo la società impugnerà il provvedimento. Maggiore è però la delusione per vederci costretti, in attesa che l’iter legale faccia il suo corso, a eliminare il metodo di pagamento oggetto del provvedimento. È innegabile infatti che i costi e i rischi di un pagamento con carta di credito non ricorrente siano maggiori rispetto a quelli con addebito diretto. Venendoci ora impedito da questa decisione di tenerne conto, non potremo più fornire anche questa opzione ai nostri clienti».

 

 

Sorgenia: disappunto per le sanzione dell’Autorità Garante della Concorrenza

 

 

Ancora la nota di Sorgenia: «La diretta conseguenza è che ci saranno alcuni consumatori che non potranno acquistare il nostro prodotto Next Energy, che grazie alle sue modalità "full digital" risulta il più conveniente oggi sul mercato. Il nostro auspicio è che per superare questo impedimento i clienti optino sempre di più per le soluzioni di pagamento ad addebito diretto (su conto corrente o carta di credito), e che nel prossimo futuro l’Autorità riveda questa sua posizione. A tutto vantaggio dei consumatori, a nostro giudizio».

Tags:
sorgeniaautorità garante della concorrenzasorgenia autorità garante della concorrenza
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

i più visti
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.