A- A+
MediaTech
Alberto Angela sospeso da Rai1? Le parole del direttore di Rai1 su Ulisse

"Carissimi, abbiamo in serbo per voi nuove sorprese. Tutta la squadra del programma è al lavoro. L'emergenza Covid ci ha obbligati a rallentare il ritmo di produzione ma stiamo preparando le due ultime puntate della serie di quest'anno. Due puntate inedite, del tutto nuove. La prima è dedicata a San Francesco e a Chiara, due protagonisti del Medioevo, santi e ribelli. Ne racconteremo la storia muovendoci nei luoghi in cui tutto è accaduto. La seconda affronta un tema di grande attualità: la crisi climatica che stiamo attraversando. Quali le cause? Siamo ancora in tempo ad evitare che la situazione precipiti? Cosa possiamo fare? #Ulisse sta tornando. Seguiteci con l'affetto di sempre".

Ulisse - Il piacere della scoperta', il programma di Alberto Angela in onda il mercoledì in prima serata su Rai1, ha annunciato così un “rallentamento della produzione” che smentisce i rumors di una sospensione dovuta a un flop di ascolti tv.

I primi tre appuntamenti hanno infatti segnato dati in discesa, partendo dal debutto del 21 aprile con il 14,96% di share, per poi passare al 13,88% e al 12,87% dei due appuntamenti successivi. Risultati forse influenzati da quelli di Chi l’ha visto? che ha invece fatto un exploit con il caso Denise Pipitone.

La sospensione viene smentita anche dal direttore di Rai1 Stefano Coletta: “Alberto Angela e il team di Ulisse sono al lavoro per le ultime due nuove puntate del ciclo primaverile dedicate a San Francesco e all’ambiente. Alcuna sospensione del programma! Solo un piccolo ritardo nella preparazione causa emergenza covidUlisse non si tocca e torna presto!”

Resta però il fatto che la puntata di mercoledì 12 maggio non andrà in onda, e le seguenti sono forse rimandate al 27 maggio e al 3 giugno, quindi di giovedì. E così i rumors stanno continuando a rimbalzare sul web, accolti con disappunto dai fan di Alberto Angela.

A mobilitarsi per la trasmissione fan, utenti dei social ma anche nomi importanti, come Valentino Nizzo, il direttore del Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, che scrive su Facebook: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e #AlbertoAngela", lanciando la petizione "contro la sospensione del programma #Ulisse e l'incremento della programmazione culturale nelle reti Rai".

"Siete stati quasi 2500 due anni fa ad opporvi alla revoca dell'autonomia per il Museo di Villa Giulia. Sicuramente sarete molti di piu' - scrive Nizzo - a difendere l'idolo della divulgazione ma anche la metafora di quel poco che finora era rimasto della cultura sul servizio televisivo pubblico nazionale. Aiutatemi a diffondere questo appello che va ben oltre Ulisse e il popolarissimo conduttore che sono certo sapra' prendersi presto le sue belle rivincite. Per rendere ancora piu' forte il messaggio suggerisco l'uso dell'hashtag #IostoconAlbertoAngela e di inserire nel vostro profilo o nella copertina una vostra foto con il mitico Alberto. Chi non ne ha almeno una? Forza e coraggio che ce la facciamo", conclude postando un emoticon con il sorriso.

Commenti
    Tags:
    alberto angelastefano colettarai1ulisseascolti tv
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando

    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.