A- A+
MediaTech
Amazon killer, l'app che vuole abbattere Bezos
Amazon

Una provocazione o molto di più? C'è un'app che vuole “uccidere Amazon”. E non fa mistero di questo proposito. Sin dal nome: Amazon Killer. L'idea è di un attivista digitale, Elliot Lepers.

L'app sfrutta lo sterminato database di Amazon ma rimanda ai canali di vendita tradizionali. Basta installare l'applicazione e accedere alla piattaforma di Jeff Bezos. Accanto al tasto “Aggiungi al carrello” ci sarà quello “acquista in libreria”. In questo modo Amazon Killer rimanderà alla rete di oltre 500 librerie aderenti (in base alle esigenze e alla vicinanza geografica), con la possibilità di prenotare i testi online.

Jeff Bezos, per ora, non ha intentato alcuna causa. Forse per non sollevare clamori che avrebbero come effetto primario quello di far conoscere il sedicente assassino. Riuscirà Lepers ad uccidere Amazon? È poco probabile. Ma la sua app rappresenta l'ennesimo indizio che la carta non è morta. Come peraltro ha confermato Amazon, aprendo la sua prima libreria “reale” e lanciando il progetto di una catena internazionale.   

Tags:
amazonamazon killerapplibri
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.