A- A+
MediaTech
Apple, iPhone 7 resistente all'acqua, Apple Watch 2 e SuperMario: le novità

iPhone e iPhone 7 Plus: ecco le novità Apple.

San Francisco le ipotesi dei giorni scorsi hanno trovato in gran parte conferma.

Il nuovo iPhone conferma le dimensioni dei predecessori, in due versioni (7 e 7 plus). Se il display non avrà variazioni di grandezza, il dispositivo sarà più sottile. È la conseguenza più immediata di una novità molto discussa: l'addio al jack. Lo “spinotto”, difeso fino alla fine anche dal fondatore di Apple Steve Wozniak, è abolito. Tutto passa dall'attaco lightening. Anche se, per i conservatori, sarà incluso nella confezione un adattatore. L'assenza del jack, oltre a ridurre lo spessore, consente all'iPhone 7 di essere resistente all'acqua. Una caratteristica richiesta da molti utenti e (di conseguenza) dal mercato, all'inseguimento di Samsung, che sulla resistenza all'acqua ha incentrato buona parte dell'ultima campagna pubblicitaria (a conferma dell'appeal del waterproof). Confermata anche la presenza di una doppia fotocamera con zoom ottico 2X per la versione Plus. 

Piccolo retroscena. Apple ha svelato l'iPhone 7 prima del previsto. Prima ancora del lancio ufficiale dal palco, caratteristiche e foto sono stati diffusi per errore come tweet sponsorizzati. In sostanza Twitter e le prime immagini hanno anticipato persino Tim Cook.

Il keynote, come sempre, non è dedicato a un solo algi iPhone. E' l'occasione per fare il punto su alcune cifre: ad esempio i 140 miliardi di app scaricate dall'App Store e i 17 milioni di utenti paganti di Apple Music. 

Novità per i giocatori. Nintendo sale sul palco per festeggiare l'accordo che porta Super Mario su iPhone. Non solo: Mario arriva anche con nuovi sticker su iMessage. 

E' tempo anche di novità per gli Apple Watch. Continua il focus sul gaming: Pokemon Go sarà su Apple Watch.

Apple tra speranze e dubbi

Al di là delle caratteristiche, questo iPhone sarà decisivo. Perché si presenta all'incrocio tra tendenze di mercato difficili e una congiuntura fortunata. Partiamo da quest'ultima: l'esplosione dei Galaxy Note 7 e il conseguente ritiro è una mazzata per Samsung. E poco importa se il Note è un phablet e l'iPhone uno smartphone. I due mercati, in parte si accavallano. Ma non solo: oltre al danno economico nell'immediato (richiami e rimborsi dovrebbero costare un miliardo), c'è quello alla reputazione. Sarà colpito il brand Samsung e non il singolo dispositivo. Se ne avvantaggeranno i nuovi leoni asiatici (Huawei e Xiaomi) ma anche Apple. Che non a caso avrebbe già incrementato del 10% gli ordini dei fornitori.

Insomma: Apple ci spera. Anche perché non può permettersi passi falsi. Il mercato saturo degli smartphone mette in difficoltà un gruppo florido ma troppo dipendente da un solo dispositivo. Le vendite degli iPhone sono passati da 51 milioni a 40 milioni di unità nel trimestre. L'impatto sui conti, complice la frenata sul mercato cinese, si è già visto: nell'ultimo trimestre i profitti sono calati del 27% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ecco perché Apple è disposta a prezzi più contenuti (anche se non certo popolari): la versione da 32 gb costerà quanto l'iPhone 6 da 16 gb.

In altre parole: l'iPhone 7 avrà il compito di approfittare della debacle di Samsung per rilanciare le vendite e l'intero conto economico di Apple.  

Tags:
iphone 7appleevento applekeynotesan franciscoiphone 7 plus
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.