A- A+
MediaTech
Banzai, Stefano Quintarelli entra nel cda

L’assemblea degli azionisti di Banzai, la prima piattaforma nazionale di e-Commerce e tra i principali editori digitali in Italia ha approvato il bilancio 2014 e nominato Stefano Quintarelli tra i consiglieri del gruppo.

I Ricavi si attestano a 185,0 milioni di euro, +21% rispetto a 153,0 milioni di euro nel 2013. Con ricavi pari a 163,9 milioni di euro in crescita del 23%, la divisione e-Commerce rappresenta il principale driver di crescita del Gruppo, mentre la divisione Vertical Content, con ricavi pari a 21,1 milioni di euro in crescita dell’8%, ha sovraperformato in un contesto nazionale sfavorevole nel mercato dell’advertising.

La divisione e-Commerce ha registrato un significativo incremento in tutte le tipologie di prodotto: in particolare i ricavi della categoria “Elettronica”, pari a 75,7 milioni di euro, registrano un incremento del 24%, mentre i ricavi della categoria “Elettrodomestici”, pari a 31,3 milioni di euro, rilevano una crescita del 51% attribuibile all’ampliamento della gamma di prodotti offerti e allo sviluppo dei servizi “premium” di consegna, installazione e ritiro dell’usato, oltre allo sviluppo della rete di Pick&Pay e Lockers, che al 31 dicembre 2014 sono pari rispettivamente a n. 66 e 90 (rispettivamente n. 56 e 0 al 31 dicembre 2013).

Il Margine Lordo è pari a 41,7 milioni di euro, +15% rispetto a 36,4 milioni di euro nel 2013, corrispondente a un margine del 22,5% (23,8% nel 2013) in diminuzione per effetto del differente mix di prodotti venduti.

L’EBITDA è pari a 3,8 milioni di euro, +53% rispetto a 2,5 milioni di euro nel 2013; l’EBITDA margin si attesta al 2,0%, in miglioramento rispetto all’1,6% nel 2013. Complessivamente l’incidenza dei costi operativi si è ridotta, passando dal 22,2% nel 2013 al 20,5% nel 2014. Gli incrementi contenuti registrati nei costi generali e amministrativi (+5,6%), nei costi commerciali e di marketing (+1,8%) e nei costi IT (+7,4%) dimostrano la significativa scalabilità della struttura operativa. L’incremento dei costi di logistica (+23,5%) è dovuto ai maggiori volumi di vendita di elettrodomestici, mentre l’incremento dei costi di produzione contenuti (+18,5%) è legato ai nuovi contenuti video prodotti dalla divisione Vertical Content.

L’EBIT è pari a -1,9 milioni di euro, in miglioramento di 0,5 milioni di euro rispetto a -2,4 milioni di euro nel 2013, principalmente per effetto del maggior Margine Operativo Lordo, parzialmente compensato dai maggiori ammortamenti registrati a fronte dei nuovi investimenti.

Il Risultato Netto è pari a -2,1 milioni di euro (+0,8 milioni di euro rispetto a -2,9 milioni di euro nel 2013).

Il Gruppo presenta una Liquidità Netta pari a 0,8 milioni di euro: la variazione rispetto al 31 dicembre 2013 (Liquidità Netta pari a 4,2 milioni di euro) è attribuibile per 9,5 milioni di euro all’assorbimento di risorse finanziarie connesse alle attività di investimento, per 1,4 milioni di euro all’assorbimento di risorse finanziarie a fronte dei costi sostenuti per la quotazione e per 7,3 milioni di euro alla generazione di risorse finanziarie connesse all’aumento di capitale a seguito della sottoscrizione dei Warrant 2011_2014. 

I Ricavi, pari a 1,6 milioni di euro, si riferiscono quasi esclusivamente a riaddebiti effettuati a società del Gruppo e risultano in linea con l’esercizio precedente; nel 2013 includevano alcuni servizi a società precedentemente controllate e cedute in quanto operanti nel settore consulenza.

L’EBITDA è pari a -3,2 milioni di euro, in diminuzione di 581 migliaia di euro rispetto al 2013 per effetto di minori ricavi e di maggiori costi per servizi necessari per migliorare i processi aziendali in vista del processo di quotazione. Tali maggiori costi hanno condizionato l’andamento del Risultato Operativo (EBIT), del Risultato ante imposte (EBT) e del Risultato Netto.

L’Assemblea ha deliberato di coprire la perdita di esercizio pari a Euro 2.659.887 mediante utilizzo, per corrispondente importo, della riserva.

Nomina di un Amministratore

L’Assemblea ha confermato la nomina del dott. Stefano Quintarelli quale consigliere di amministrazione, che resterà in carica sino alla scadenza dell’attuale Consiglio di Amministrazione e pertanto fino all’Assemblea chiamata ad approvare il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2015.
Si ricorda che il Dottor Stefano Quintarelli, consigliere non esecutivo e indipendente1, membro del Comitato Controllo e Rischi e Parti Correlate nonché Presidente del Comitato per la Remunerazione, era stato nominato dal Consiglio di Amministrazione in data 22 gennaio 2015, a seguito delle dimissioni rassegnate da un consigliere. La nomina del Dott. Stefano Quintarelli è avvenuta, ai sensi dell’art. 15 dello statuto sociale, senza applicazione del sistema del voto di lista e, quindi, tramite deliberazione assunta a maggioranza relativa. Per quanto a conoscenza della Società, il Dott. Stefano Quintarelli, alla data odierna, non detiene azioni Banzai. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
banzaistefano quintarelliinternet
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International

Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.