A- A+
MediaTech
Bitcoin, dopo Londra anche l'Italia: eBay valuta l'introduzione nei Paesi Ue

twitter@paolofiore

L'onda lunga dei Bitcoin, partita da Londra, si amplia a tutta Europa. eBay sta valutando la possibilità di introdurre la moneta virtuale anche anche in Italia. Per ora di ufficiale c'è solo la dichiarazione della divisione britannica, che dal 10 febbraio aprirà una sezione dedicata allo scambio di valute virtuali.

La decisione non poteva avere eco anche oltremanica. E se, fino a qualche giorno fa, il sito di e-commerce non lasciava trapelare nulla, oggi arriva la conferma ufficiale. eBay ammette ad Affaritaliani.it di stare "valutando le migliori soluzioni per applicare la policy sui Bitcoin ad altri siti negli altri Paesi dell'Unione europea". La cautela è d'obbligo, ma si tratta comunque di un passo avanti. Cui potrebbero seguire alcune novità già nelle prossime settimane.

La trafila da seguire potrebbe essere la stessa già seguita in Inghilterra. In attesa che la moneta offra maggiori garanzia su sicurezza e stabilità, per ora non si potrà acquistare merce, ma sarà possibile mettere in relazione acquirenti e venditori di bitcoin.

 

 

Tags:
bitcoinebayecommerce

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.