A- A+
MediaTech

La webtax è stata rimossa. Il consiglio dei ministri era l'ultima occasione prima dell'entra in vigore della tassa. E, in tono con l'argomento, Matteo Renzi ha annunciato l'abolizione con un tweet. "Rimosso - scrive il premier - ne riparleremo in un quadro di normativa europea". E ancora: "Avevamo detto no #webtax. Siamo stati di parola".

Sul social network ha però risposto il principale artefice della tassa, Francesco Boccia. "Parli di ruling o Iva? Con mio ruling ok da 1/1 +137,9mln, su iva it's up to you". E accanto, il lettiano Boccia non ha tralasciato una piccola frecciata, affiancando l'hashtag #fattienontweet.

renzi boccia webtax
 

Per confermare i maggiori incassi da parte dello Stato sui profitti delle multinazionali del web, Boccia allega un documento che testimonierebbe maggiori incassi per 137,9 milioni. E a ogni tweet una stoccata a Renzi: "#sestaiserenotu 2013 6 mln di tasse, 2014 con mia tracciabilità 137,9 mln".

web tax

 

twitter@paolofiore

 

 

 

 

Tags:
webtaxrenziboccia
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.